Museo di Pietrarsa: oltre 2mila persone per i 182 anni della Napoli-Portici

Sabato 9 Ottobre 2021
Museo di Pietrarsa: oltre 2mila persone per i 182 anni della Napoli-Portici

Oltre 2mila visitatori hanno varcato i cancelli del Museo di Pietrarsa per partecipare agli eventi organizzati in occasione della “Festa del Ferroviere”, ricorrenza che cade il 3 ottobre per celebrare il viaggio di un treno che in quel giorno di 182 anni fa percorse i binari della Napoli - Portici, prima linea ferroviaria in Italia. Gruppi familiari, giovani, bambini, nonni, ferrovieri e non ferrovieri hanno avuto modo di trascorrere due giornate che, complice il bel tempo, sono state un modo sano e semplice per tornare gradualmente a una normalità di cui si è sentita a lungo la mancanza a causa della pandemia da covid-19.

Pur se con l’obbligo della mascherina, e nel rispetto del distanziamento sociale, gli ampi spazi del sito museale hanno consentito a tutti di assistere con tranquillità alle mostre, alle rappresentazioni teatrali, musicali e canore, agli itinerari guidati, ai giochi e alle performance artistiche che hanno allietato il fine settimana di festeggiamenti allestiti per l’occasione. Il particolare che ha contraddistinto questa edizione della manifestazione è stato il coinvolgimento di ferrovieri che hanno partecipato in qualità di artisti.

Nella grande famiglia dei dipendenti del gruppo Ferrovie dello Stato, infatti, non mancano veri e propri talenti e spesso, sotto le vesti di attori,  one-man-show, pianisti, cantanti, suonatori o pittori,  si celano ingegneri, avvocati, architetti, capistazione, macchinisti, capitreno o impiegati che per qualche ora ripongono negli armadi la divisa,  seriosi completi e tailleurs per  indossare vistosi e sgargianti abiti di scena. Talvolta con successo di pubblico e applausi scroscianti che farebbero invidia anche ad affermati professionisti del mondo dello spettacolo.

Ultimo aggiornamento: 11:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA