Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Napoli in scena»: Isa Danieli si racconta alla Biblioteca Nazionale

Martedì 21 Giugno 2022
«Napoli in scena»: Isa Danieli si racconta alla Biblioteca Nazionale

Gli incontri con #Iprotagonisti che affiancano la mostra «Napoli in Scena» proseguono alla Biblioteca Nazionale di Napoli il 23 giugno con un’ospite d’eccezione: Isa Danieli , intervistata da Roberto Ormanni. Una serata ricca di suggestione Isa Danieli si racconta , dagli esordi ancora adolescente al debutto in «Napoli Milionaria» con Eduardo De Filippo, a cui scrisse, al momento giusto, una lettera dicendo che le sarebbe piaciuto tanto lavorare nella sua compagnia, fino al successo nel 1976 quando Roberto De Simone la vorrà nel «La Gatta Cenerentola». Classe 1937, il suo vero nome è Luisa Amatucci, figlia d’arte, sua madre era una delle voci di Radio Napoli ed il padre apparteneva ad una duratura dinastia di attori: oggi Isa Danieli a 85 è uno dei simboli del teatro italiano ed è tra le più amate attrici napoletane.

Secondo la formula molto apprezzata degli «Incontri con i Protagonisti» in Biblioteca l’attrice condividerà le emozioni di una lunga carriera teatrale, cinematografica e televisiva al fianco di veri miti dello spettacolo da Carlo Giuffrè, a Marcello Mastroianni, Mariangela Melato, Giancarlo Giannini, Vittorio Gassman, Monica Vitti e Sophia Loren e ci rivelerà ricordi poco noti delle collaborazioni con Eduardo, con Lina Wertmüller, Mario Monicelli, Ettore Scola, Giuseppe Tornatore con Giorgio Strehler, Benno Besson e Glauco Mauri.​

© RIPRODUZIONE RISERVATA