«Non solo rossi», colori e passioni nella mostra del medico-artista

di Cristina Cennamo

Il fascino di Castel dell’Ovo all’imbrunire e la magia delle opere di Luigi Palmieri per il vernissage di «Non Solo Rossi», personale del medico - artista napoletano realizzata in collaborazione con l’assessorato alla cultura e turismo del Comune di Napoli ed aperta fino al 26 aprile negli orari di visita del castello.

Tenuta a battesimo da un folto numero di amici, appassionati ma anche turisti, diversi ospiti si sono soffermati insieme all’autore per ammirare i dipinti che delineano un tracciato attraverso stati d’animo o pulsioni, intuizioni e suggestioni che hanno trovato una loro rappresentazione nella tinta dominante del rosso: il colore delle passioni e dunque l’amore ma anche la guerra, la forza e l’aggressività, la sessualità.
 
 

E’ il caso ad esempio di Rosaria Linguiti, Mimma Palombo, Piccinì e Laura Cutolo, Delia Krogh, Pia Vesin, Pucci de Goyzueta, Tino Santangelo, Manora Acton, Guido e Vittoria Donatone, Giuseppe e Cristina Caracciolo, Vittorio Cocozza e tanti altri tra cui anche Costanza Pisani, Paola Milone e Stefania de Martino, Carmen Mancini, Vincenzo e Gabriella Spagnuolo Vigorita, Elvi Panico, Carlo Vosa, Paolo e Laura Cappabianca, Lello Masucci, Marco e Antoaneta Palmieri, Gino e Ianua Lovero, Gilda Cabib, Francesco e Marisa Favara. 
Mercoledì 18 Aprile 2018, 19:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP