Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, nasce l'Archeoclub d'Italia: Arcuri presidente

Venerdì 20 Maggio 2022
Napoli, nasce l'Archeoclub d'Italia: Arcuri presidente

«Era un vuoto importante che abbiamo colmato. Archeoclub d’Italia fonda dunque una sezione anche a Napoli per raccontare costantemente la città!». L’archeologo Antonio Arcuri, anni 45 è presidente di Archeoclub D’Italia sede di Napoli. 

Antonio Arcudi «Non poteva mancare una sede Archeoclub d’Italia a Napoli, città d’arte amata in tutto il mondo con la presenza di numerosi siti archeologici. Nei prossimi giorni daremo vita ad una serie di eventi aperti alla stampa per dare un contributo fondamentale alla conoscenza del patrimonio archeologico di questa città». «Nasce Archeoclub d’Italia sede di Napoli: presidente Antonio Arcudi anni 45, archeologo di campo, specializzato in archeologia classica ed esperto in archeologia preventiva con esperienza internazionale. Archeoclub cresce e sta per superare il tetto dei 6000 soci. A breve annunceremo la nascita di altre 11 sedi in Italia». Lo ha annunciato Rosario, Santanastasio, Presidente Nazionale di Archeoclub D’Italia.

«Ho fatto esperienza anche in Texas, mi occupo di archeologia preventiva da oltre 15 anni – ha dichiarato a caldo Antonio Arcudi – ed ho scavato in tutta Italia. Mi occupo principalmente di produzione artistica in età classica. La mia attività di studioso e di divulgatore si divide tra Napoli e Reggio Calabria. Non poteva mancare una sede Archeoclub D’Italia a Napoli, città d’arte amata in tutto il Mondo con la presenza di numerosi siti archeologici. La sede l’abbiamo chiamata Archeoclub D’Italia sede di Napoli “Parthenope”. Nei prossimi giorni daremo vita ad una serie di eventi aperti alla stampa per dare un contributo fondamentale alla conoscenza del patrimonio archeologico di questa città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA