«Pessoa luna park» ai Quartieri Spagnoli: «uno spazio di provocazione»

«Pessoa luna park» ai Quartieri Spagnoli: «uno spazio di provocazione»
Lunedì 26 Settembre 2022, 17:34
3 Minuti di Lettura

Approda a Napoli il «Pessoa luna park»» che nei giardini dell'ex Ospedale militare dei quartieri Spagnoli, fino al 16 ottobre si pone l'obiettivo di riqualificare un'area della città poco sviluppata trasformandola in uno spazio anti-convenzionale per le arti in libertà. «Il Pessoa luna park, dedicato al famoso poeta portoghese - spiegano gli ideatori dell'iniziativa - è ben lontano dal classico parco giochi per bambini è invece uno spazio di provocazione in continuo divenire, dove l'arte, espressa sotto forma di gioco ha come principali fruitori Millennial e Generazione Z». «L'idea - si spiega sui profili social del Pessoa Luna park - è di creare un contenitore urbano dedicato alla creatività nel suo aspetto più ludico. Nasce nel 2019 per volontà di Azzurra Galeota e Grazia Scognamiglio, rispettivamente direttore artistico e presidente del Collettivo Pessoa che con un gruppo di giovani sono impegnati da anni ed in diverse città nella costruzione di ponti tra arte, ecologia, cultura e innovazione, attraverso esperienze interattive e progetti creativi inediti».

La tappa napoletana del Luna Park prevede diverse collaborazioni importanti, tra tutte spicca quella con l'artista Roxy In The Box che ha firmato le grafiche della campagna pubblicitaria realizzata insieme con il Collettivo Pessoa ed è artefice di due installazioni artistiche interattive: una inedita, creata site specific per il Luna Park e la ben nota Biliardina Trans ideata con il Pessoa: un gioco di sorellanza e un racconto corale che porta in campo i racconti di 22 donne che giocano a pallone per la prima volta, fianco a fianco«. «Chi varcherà il portale del Pessoa Luna Park - promettono gli organizzatori - sarà trasportato in un'atmosfera magica sospesa tra passato e futuro con monologhi teatrali, performance artistiche 'a gettonè e chiaramente letture di poesie potendo godere di street food di qualità.»

© RIPRODUZIONE RISERVATA