Piano di Sorrento, domani la presentazione del libro «Un conservatore rivoluzionario»

Il libro, edito da Franco Di Mauro, voluto da Raffaele Esposito e redatto da Mauro D’Arco

Domani la presentazione del libro «Un conservatore rivoluzionario»
Domani la presentazione del libro «Un conservatore rivoluzionario»
Giovedì 8 Dicembre 2022, 12:30 - Ultimo agg. 15:09
3 Minuti di Lettura

Un Conservatore rivoluzionario è il titolo del libro che racconta la storia di Raffaele Esposito, che verrà presentato domani alle 18.30, nella sala consiliare del Comune di Piano di Sorrento. Il libro, edito da Franco Di Mauro, voluto da Raffaele Esposito e redatto da Mauro D’Arco, con la collaborazione di Assunta Vanacore, non è soltanto un racconto delle vicende politiche che hanno coinvolto il protagonista, ma è la storia di un intero territorio, quello della Penisola sorrentina. Della sua economia fondata sul commercio degli agrumi, sulla costruzione di imbarcazioni e poi sul turismo.

Di un territorio che ha subito i danni causati dal terremoto e dai ritardi legati alla ricostruzione. È la storia di un uomo che a quel territorio e più in generale a tutta la regione, ancor oggi, dedica la sua vita.

Nino Daniele, già assessore alla Cultura del Comune di Napoli e sindaco coraggio della Città di Ercolano, apre il libro tracciando un ritratto puntuale e accorato di Raffaele Esposito e facendo riferimento ad un’espressione cara ad Enrico Berlinguer lo definisce “conservatore e rivoluzionario”, suggerendo involontariamente il titolo del libro. La prefazione è firmata dal giornalista Giacomo Giuliano, seguito dalla simpatica testimonianza del professore Carlo Mangoni di Santo Stefano, poi scorre limpida la storia umana e di militanza politica di Esposito, che fin da ragazzino si faceva promotore di scioperi e manifestazioni. Esponente carismatico di sinistra, ha vissuto nella sua amata terra, con qualche delusione, i cambiamenti del Partito Comunista Italiano, dall’esperienza dei Democratici di Sinistra al Partito Democratico. Tante sono le persone incontrate sul suo cammino che lo hanno reso l’uomo che è oggi e a ognuna di loro è riservato un pensiero, un ricordo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA