Pompei, ritorna la kermesse «Gli Incontri di Valore»: terza edizione in meno di un anno

Pompei, ritorna la kermesse «Gli Incontri di Valore»: terza edizione in meno di un anno
Lunedì 26 Settembre 2022, 21:23
4 Minuti di Lettura

Prende il via la terza edizione della kermesse letteraria “Gli Incontri di Valore” fondata dal manager Nicola Ruocco. Un appuntamento di grande qualità e spessore, che in meno di un anno giunge già alla sua terza edizione. Un lavoro non facile, frutto di dedizione, scrupolose selezioni editoriali, e tanta passione per la lettura, quello portato avanti da Ruocco, il cui sipario si riapre nella suggestiva struttura dell’ Hotel Habita79 in Pompei, che ha sposato e sostenuto sin dall’inizio l’iniziativa letteraria.

Una conferma anche della Città di Pompei, a cui lo stesso fondatore Ruocco si è ormai molto legato, per l’alto profilo di accoglienza, internazionalità e vocalità verso attività culturali e sociali. Nella nuova edizione sono ben 18 gli Ospiti, per un programma ricchissimo e variegato nei contenuti: si apre col politologo Andrea Spiri, storia della nostra politica repubblicana toccata anche con i figli di Andreotti, e Stefania Craxi; in altro tema, Teo Teocoli col suo romanzo, il virologo Matteo Bassetti, ed ancora diversi autori molto noti come Maurizio De Giovanni, Francesco Paolantoni, Marco Frittella direttore di Rai libri; una saggistica di alto profilo anche con Marco Critelli, Sara Bilotti, Anna Dalton, Chiara Franchi, e Paolo Roversi, vincitore del premio Bancarella 2022. Inoltre i giornalisti Piera Carlomagno, Marco Perillo e Giovani Taranto. Infine gli scrittori locali Maria Rossi ed Eugenio Alaio con due eccellenti pubblicazioni.

E non si escludono straordinarie sorprese “fuori programma”! Il patron degli Incontri di Valore Nicola Ruocco «Una nuova edizione, una nuova sfida, un nuovo significativo impegno, un nuovo suggestivo viaggio. Sembrava quasi un gioco, quando meno di un anno fa, con gli amici dell'Hotel Habita79, ho immaginato a Pompei un concetto di salotto letterario di qualità. Dopo circa dieci mesi, mi ritrovo a dover introdurre addirittura la terza e ad avere realizzato uno dei salotti letterari più prestigiosi in Italia».

Continua Ruocco: «La gioia è grande e lo slogan della kermesse. Costruiamo Valore condividendo Valori è a mio avviso la strada maestra da intraprendere soprattutto in questo periodo con una società investita da incertezze e timori. L’entusiasmo verso l’iniziativa è tanto, e il tutto è reso ancora più straordinario grazie all'affetto e all'interesse da tutti i numerosi partecipanti alla kermesse, a cui rinnovo il mio ringraziamento assieme ai tanti partner e amici che mi sono vicini in questo nuovo viaggio di valori».

Sulla kermesse, che ha ricevuto gli alti patrocini della Regione Campania, del Comune di Pompei e della Confcommercio di Pompei, è intervenuto l’Assessore Regionale al Turismo Prof. Felice Casucci «Il rinnovato appuntamento con la kermesse letteraria "Gli Incontri di Valore", arrivato alla sua terza edizione, non può che significare la bontà dell’iniziativa e l’efficacia della sua formula. Spunti di riflessione da prospettive eterogenee, uniti ad autorevoli testimonianze, raccontano di una letteratura che si evolve e che sa come interessare il lettore parlando di realtà e arrivando al fondo delle cose per coglierne l’essenza più intima, qualitativa, valoriale». 

Gli Incontri di Valore sono diventati una sorta di appuntamento fisso per l’Hotel Habita79, il cui general manager è Riccardo Mantilacci: «Da settembre Habita79 Pompei, riconfermando il suo impegno alla divulgazione della cultura, sarà la cornice privilegiata della terza edizione di Incontri di Valori. La kermesse propone una nuova stagione ricca di emozioni, attraverso occasioni di incontro e di dialogo con scrittori ed ospiti di levatura internazionale. Nicola Ruocco, sarà l'anfitrione di quello che ormai è diventato un salotto letterario di rilevanza nazionale, guidando ospiti ed intellettuali a dibattere su argomenti legati all'attualità, alla politica e alla cronaca, in uno spazio di libero confronto. Contenuti, amicizia, condivisione, scopo solidale e informalità sono i cardini di questa avvincente manifestazione».

Nella serata di sabato 24 intanto già il primo autore in programma, il politologo Andrea Spiri ha presentato con Ruocco la sua ultima opera editoriale “The End 1992-1994”. Un libro molto interessate su documenti inediti riguardanti la fine della prima repubblica, che ha suscitato l’interesse di un nutrissimo pubblico di circa 100 persone. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA