Pozzuoli, seconda edizione del premio letteratura comica Paolo Villaggio per gli studenti delle scuole medie

Martedì 19 Ottobre 2021
Pozzuoli, seconda edizione del premio letteratura comica Paolo Villaggio per gli studenti delle scuole medie

Tutto pronto a Palazzo Migliaresi, nel Rione Terra di Pozzuoli, per la seconda edizione del premio letteratura comica Paolo Villaggio. Giovedì 21 ottobre alle 11 si svolgerà la cerimonia di premiazione degli studenti delle scuole medie superiori e inferiori della Regione Campania che hanno aderito al bando presentando testi umoristici per il teatro o la tv. 

Con la direzione artistica di Stefano Sarcinelli, il premio è organizzato e realizzato dalla Scabec, società inhouse della Regione Campania per input della dottoressa De Fraia assessore al Turismo e Cultura del Comune di Pozzuoli, in collaborazione con l’ufficio scolastico regionale – direzione generale, la Siae, l’associazione Arteteca ed Idue e la Federazione unitaria italiana scrittori.  

Presidente di giuria Elisabetta Villaggio, figlia del grande artista Paolo Villaggio, che alla presenza delle istituzioni premierà 16 elaborati di ragazzi provenienti da: Liceo Cantone di Pomigliano D’Arco, Liceo Marini di Amalfi, Liceo Imbriani di Pomigliano D’Arco, Istituto Comprensivo Giusti di Terzigno. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Vincenzo Figliolia, interverranno al tavolo della premiazione anche: Luisa Franzese, già direttore ufficio scolastico regionale, on. Teresa Armato Scabec, assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Pozzuoli Antonio Minieri, Stefano Sarcinelli direttore artistico. 

Video

«Con questo concorso letterario indetto per le scuole si intende sottolineare l’importanza dell’ironia che non significa affatto superficialità ma capacità di prendere la vita, il lavoro, la scuola e tutto il resto con una certa dose di leggerezza per allontanare quella pesantezza che fa male all’anima. Saper ridere e sorridere è importantissimo perché tira fuori le endorfine e quindi allontana depressione e forse anche malattie. Ridere è molto serio e dovremmo ricordarci di farlo il più spesso possibile perché la vita va presa seriamente e con una bella dose di contentezza», ha spiegato Elisabetta Villaggio.

«La città di Pozzuoli è lieta di ospitare per il secondo anno consecutivo il premio in ricordo del grande Paolo Villaggio che ha il merito di contribuire ad avvicinare tanti giovani alla letteratura, al cinema e al teatro. La comicità, la letteratura comica, inoltre, è un potente mezzo per affrontare e comunicare in maniera efficace e non banale tante tematiche anche sociali», ha affermato l’assessore alla cultura e turismo del Comune di Pozzuoli, Stefania De Fraia.

Insieme al direttore artistico Stefano Sarcinelli, tanti gli ospiti che interverranno: gli sceneggiatori del film “La voce di Fantozzi” Massimo Mescia e Daniele Liburdi sino all’attore Gianni Fantoni.

Il programma della mattinata prevede, al termine della premiazione, la presentazione del libro “Fantozzi dietro le quinte. Oltre la maschera, La vita (vera) di Paolo Villaggio” scritto da Elisabetta Villaggio. In chiusura l’attore Gianni Fantoni leggerà una breve antologia fantozziana del grande ed amatissimo Paolo.

LEGGI ANCHE Pozzuoli, al via il restauro del gruppo scultoreo di San Gennaro e San Procolo nell'anfiteatro Flavio

Fino al 30 ottobre, sarà possibile visitare a Palazzo Migliaresi anche la mostra fotografica di Anna Camerlingo dal titolo “In scena”. 

L’ingresso all’evento è gratuito e possibile fino a esaurimento di posti ma è obbligatorio possedere una certificazione verde Covid-19 (Green pass) che attesti di aver fatto almeno una dose di vaccino oppure essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle ultime 48 ore oppure di essere guariti da Covid-19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA