Procida 2022, «Nessun uomo è un'isola» il meeting nazionale dell'ordine degli assistenti sociali

Procida 2022, «Nessun uomo è un'isola» il meeting nazionale dell'ordine degli assistenti sociali
Sabato 17 Settembre 2022, 10:01
3 Minuti di Lettura

Diritti, nuovi bisogni, inclusione: «Nessun uomo è un'isola», un titolo che sintetizza la due giorni di dibattiti, esperienze a confronto e proposte organizzata dai consigli Nazionale e Regionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali e dalla Fondazione Nazionale Assistenti Sociali che si è tenuto a Procida-Capitale italiana della cultura, luogo simbolo della ripresa dopo la pandemia e momento di riflessione e speranza in questi mesi densi di paure per i conflitti che assediano l'Europa e per la dura crisi economica che attanaglia le famiglie.

Il convegno si è tenuto presso la sala Procida Hall, in concomitanza della Conferenza dei Presidenti degli ordini regionali degli assistenti sociali programmata nelle isole di Procida ed Ischia. Il titolo «Nessun uomo è un’isola» vuole evidenziare che tutte le persone hanno diritto, attraverso progetti di inclusione, a superare il loro disagio. È proprio di diritti, di nuovi bisogni e di inclusione delle persone in stato precarietà si è discusso nel convegno nazionale a Procida e ischia. La giornata, dopo i saluti istituzionali, si è articolata in tre sessioni di lavoro, dopo i saluti istituzionali del comune di Procida Con gli assessori Leonardo Costagliola e Sara Esposito e dell'assessore regionale Lucia Fortini.

Video

I lavori sono stati aperti dai presidenti nazionale e regionale dell'Ordine degli Assistenti sociali, Gianmario Gazzi e Gilda Panico. Nella prima sessione di lavoro «Il mondo non è un'isola», sono intervenuti padre Alex Zanotelli, Silvana Mordeglia della Fondazione Nazionale Assistenti Sociali e Renato Sampogna, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, i quali hanno illustrato la situazione delle politiche sociali a livello nazionale. «Le nostre comunità» è stato invece il titolo della seconda sessione di lavoro con le relazioni di Samuele Ciambriello, Garante regionale per i diritti dei detenuti, di Salvatore Gargiulo, docente dell'Università Suor Orsola Benincasa e di Maria de Luzenberger, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minori di Napoli, i quali hanno illustrato le attività di inclusione promosse nell’ambito della nostra Regione.

Nell’ambito della terza ed ultima sessione, si è parlato di «Il Servizio Sociale Professionale in un'isola» ci sono stati gli interventi e le testimonianze degli Assistenti sociali di Ischia e Procida sul ruolo del Servizio Sociale Professionale per l’inclusione nei territori insulari. Le conclusioni della giornata sono state a cura del presidente nazionale Gianmario Gazzi che ha messo in risalto la gran mole di proposte e di esperienze venuta fuori dalla due giorni dell'assistenza sociale negli incontri tra Procida e Ischia. Gazzi ha messo in forte evidenza anche il proficuo lavoro svolto dalla Conferenza dei Presidenti, che viene convocata periodicamente per un continuo confronto tra i Presidenti Regionali dell’Ordine degli Assistenti Sociali ed il Cnoas sulle tematiche della professione, per le attività ordinistiche in itinere, da promuovere e da condividere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA