Procida capitale italiana della cultura 2022, premio MARetica al velista Soldini

Sabato 14 Maggio 2022
Procida capitale italiana della cultura 2022, premio MARetica al velista Soldini

«Stiamo vivendo tempi tremendi, che paiono proiettarci in un passato da incubo. La mia speranza è che davanti alle vere sfide dell’umanità, a cominciare dall’emergenza climatica, si comprenda che le frontiere non hanno più senso. Il mondo è piccolo e siamo tutti sulla stessa barca: bisogna remare nella stessa direzione, abbandonando un modello di sviluppo che, come osservo e documento nei viaggi per mare, è chiaramente in conflitto con la salute del pianeta».

Esordisce così il velista Giovanni Soldini, che ieri ha ricevuto a Procida il Premio all’etica sportiva istituito quest’anno da MARetica dalle mani dello scrittore Alessandro Baricco. Bagno di folla per entrambi, applausi e selfie: l’evento, inserito nel cartello di Procida Capitale Italiana della Cultura 2022, è una anticipazione della rassegna MARetica, che torna dall’8 all’11 settembre con quattro giornate di sport e cultura per “ripensare l’uomo partendo dal mare”.

Video

«Manifestiamo il nostro plauso e la nostra riconoscenza a Soldini, eroe della contemporaneità», ha detto il sindaco di Procida, Dino Ambrosino. «Il primo valore etico che gli abbiamo riconosciuto – ha sottolineato Baricco - è quello di aver rifiutato l’estremizzazione egoica sempre all’erta sotto le spoglie eroiche di Odisseus o quelle tragiche di Achab. Soldini si è sempre saputo legare tanto alla ricerca del superare sé stessi quanto a quella scientifico-ambientale, mettendo il suo trimarano Maserati Multi 70 a disposizione del Decennio del mare dell’Unesco e trasformandolo in un laboratorio oceanografico per l’analisi dell’anidride carbonica presente nella superficie marina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA