Goethe, Teatringestazione e AltoFest_ Radio Leib: la prima radio di comunità a Napoli

Lunedì 14 Giugno 2021
Goethe, Teatringestazione e AltoFest_ Radio Leib: la prima radio di comunità a Napoli

In occasione del 60° anniversario del Goethe-Institut Neapel nasce a Napoli Radio Leib, una Web-Radio in forma partecipata, un progetto di Teatringestazione, particolarmente innovativo, ideato e realizzato da Anna Gesualdi e Giovanni Trono, in seno ad Altofest, in sinergia con Goethe-Institut Neapel a sostegno della scena culturale partenopea. 

Radio Leib è pensata come una radio in movimento nei quartieri di Napoli, con le sue stazioni mobili innestate nel tessuto urbano, parti vive di un “corpo-radio”. La parola “Leib” in tedesco significa infatti corpo: un corpo pulsante, a contatto col mondo.

Maria Carmen Morese/Johanna Wand raccontano la genesi del progetto: “Negli scorsi mesi, si sono svolti due laboratori, a cura dell’artista e radio-drammaturgo Alan Alpenfelt, in collaborazione con Co.R - Comunità di Ricerca di Altofest. Durante i mesi del lock-down è nato un team di redazione, che debutterà con un palinsesto trasmesso durante i giorni di Altofest. Ora le preparazioni entrano nella fase finale! Sempre nell’ottica di tessere una rete di vivaci e vibranti collaborazioni internazionali tra Napoli e la Germania abbiamo invitato Giacomo Giannetta e Matteo Spanò, due giornalisti/artisti da Berlino, inventori di Cashmere Radio, un’emittente di comunità, una radio di quartiere nata e cresciuta nel cuore della capitale tedesca. Giannetta e Spanò lavorano in questi giorni con la redazione di Radio Leib, in un workshop digitale, con l’obbiettivo di realizzare uno intervento radiofonico che sarà integrato nel palinsesto di Radio Leib e trasmesso durante l’edizione 202X di Altofest (16-20 giugno 2021).”

Si attraverseranno i generi radiofonici che caratterizzano la produzione tedesca, per allargare il campo all’intera Europa, immaginando future collaborazioni internazionali tra le radio indipendenti e di comunità tra le sponde del Mediterraneo e quelle del Mar Baltico.

Nel corso della seconda metà dell’anno, il Goethe-Institut e Altofest, con l’ausilio di Cashmere Radio, inviteranno degli artisti tedeschi specializzati in radiofonia artistica, a sviluppare un progetto con i radio maker di Radio Leib.

La redazione di Radio Leib si rivolge alla comunità internazionale di Altofest, e a tutti coloro che si interessano della radiofonia come una formidabile dimensione sperimentale, artistica, informativa, archivistica, storica, sociale e di ricerca.

Potete ascoltare Radio Leib su altofest.net > altofest 202X > Radio Leib
oppure direttamente al link https://radioleib.radio12345.com/ 

In settembre infine, la terza tappa di Radio Leib prevede un incontro con Radiopoesia. A Blackmarket of German Poetry, a cura di Daniela Allocca, Rosa Coppola e Beatrice Occhini. Le germaniste ed esperte di letteratura tedesca contemporeanea, che hanno dato vita al collettivo letterario Wandering Translators, sono state invitate dal Goethe-Institut a organizzare un evento di traduzione di poesia dal vivo e in streaming. Il 30 settembre, in occasione della Giornata mondiale della traduzione, Allocca, Coppola e Occhini incontreranno il pubblico in presenza e dialogheranno in diretta con il poeta Nico Bleutge e la poetessa Azzurra D’Agostino che si collegheranno online dalle loro scrivanie, rispettivamente da Berlino e da Firenze.

Dopo i dialoghi di poesia contemporanea italo-tedeschi tra Dagmara Kraus / Carmen Gallo e Daniela Seel / Ferdinando Tricarico che si sono svolti nel 2018 e nel 2019, il Goethe-Institut e le traduttrici di Wandering Translators proseguono insieme il lavoro di diffusione delle voci più importanti e più innovative della lirica del presente anche cogliendo la sfida digitale generata dalla pandemia e presentando per la prima volta insieme un evento in formato ibrido.

© RIPRODUZIONE RISERVATA