Sorrento, si presenta il romanzo
di Pinto «L’uomo che salvò la bellezza»

Giovedì 20 Febbraio 2020 di Antonino Siniscalchi
Libro
«L’uomo che salvò la bellezza», il nuovo romanzo di Francesco Pinto, verrà presentato sabato pomeriggio, alle ore 17 al Museo Correale di Terranova. L’appuntamento promosso dall’Associazione Le amiche del museo Correlate in collaborazione con la della libreria Tasso. Introdotto dalla presidente dell’Associazione, Margherita Liccardi, con l’intervento dell’Autore, l’evento moderato dal giornalista Luigi d’Alise.
Il romanzo. Rodolfo Siviero ha ventisette anni quando, nel 1938, viene spedito in Germania: lo mandano a fare la spia. La sua destinazione è Erfurt, una cittadina educata e pulita, al centro della nazione tedesca. Scoprirà cosa c'è dietro lo splendore della nuova Germania nazista, i suoi attori senza trucco e cerone e l'orrore che si nasconde a pochi chilometri dalla piccola capitale della Turingia. Lì conoscerà una donna bellissima e pericolosa, uno strano professore e il piano di Hitler e dei suoi gerarchi di impadronirsi di tutta l'arte europea per trasferirla nel cuore del nuovo impero. Firenze, con il suo Rinascimento custodito nella Galleria degli Uffizi, è tra le prede più importanti. Nei mesi cupi della guerra Siviero combatterà, nella sua città, con un pugno di uomini che si opporranno all'esercito tedesco e alla brutalità della potenza del Reich. Per provare a batterli sarà violento, doppiogiochista, astuto e spregiudicato, e per difendere l'arte italiana pagherà un prezzo altissimo. Ispirato a una storia vera, il romanzo di un grande eroe italiano.
Francesco Pinto è stato direttore di Rai Tre. Sotto la sua direzione sono iniziati programmi come "Sfide", "Blu notte", "Novecento", "La Squadra", "Melevisione" e "Alle falde del Kilimangiaro". Precedentemente aveva diretto la struttura programmi sperimentali della Rai producendo, già negli anni Novanta, i primi programmi in Alta Definizione. È stato direttore del Centro di produzione della Rai di Napoli. Ha pubblicato numerosi saggi sulla storia della televisione. La strada dritta (Mondadori, 2011) è stato il suo primo romanzo. L’uomo che salvò la bellezza (HarperCollins Italia, 2020) è il suo nuovo romanzo. Francesco Pinto, regista e dirigente televisivo che da qualche anno si dedica con successo alla narrativa, scrivendo romanzi intorno a fatti e personaggi epici del Novecento italiano: in La strada diritta (Mondadori, 2011), ad esempio, Pinto racconta l’incredibile costruzione dell’Autostrada del Sole, un percorso di 755 chilometri nato dal nulla e realizzato in appena otto anni, mentre I giorni dell’oro (Mondadori, 2016) è dedicato ai protagonisti delle Olimpiadi di Roma del 1960. © RIPRODUZIONE RISERVATA