Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Premio penisola Sorrentina: l'evento che concilia cinema, mare e cultura

Lunedì 4 Luglio 2022
Premio penisola Sorrentina: l'evento che concilia cinema, mare e cultura

Napoli da sempre rappresenta una città-icona della cultura e del Mediterraneo. E proprio a Napoli, poche settimane fa, il ministro della cultura Dario Franceschini ha annunciato che il Mediterraneo avrà a rotazione una capitale della cultura. Lungo questa rotta di speranza e di dialogo multietnico, il premio penisola sorrentina e il Master di II livello in drammaturgia e cinematografia dell'università degli studi di Napoli Federico II hanno stipulato una partnership e promosso, nell'ambito del progetto speciale Le città e il mare, il contest: racconti di mare, dedicato a cortometraggi e prodotti multimediali che abbiano come tema il racconto del mare. L'obiettivo generale di promozione del luogo, del territorio, della tradizione culturale mediterranea, del dibattito socio-culturale si traduce nell'obiettivo specifico di raccontare il rapporto che intercorre tra le città, la architettura, i beni culturali e il mare, attraverso opere multimediali ed audiovisive che possano raffigurare questa relazione mediante le immagini e la narrazione. Tantissimi finora i contributi inviati da scrittori, cineasti, sceneggiatori e giovani promesse provenienti da ogni parte d'Europa e dai paesi del Mediterraneo e del Medioriente, fino alla zona araba e alla repubblica Islamica. Per arrivare alla Cina e, perfino, alla federazione Russa.

Un appuntamento culturale che riesce ad offrire una visione differenziata, un'apertura verso il Mediterraneo, il dialogo multietnico, la pace e la distensione, nel segno di quel meticciato culturale e di quella trasversalità che da sempre connotano le prestigiose attività del premio penisola Sorrentina, capitanato dal giornalista Mario Esposito. L'iniziativa rappresenta un primo tentativo di analisi e di approccio attualissimo ad un progetto di lunga durata che nel tempo vedrà la penisola Sorrentina sempre più protagonista e al centro del dibattito politico e culturale mondiale sui temi della cooperazione e del mare. Quel mare che, come affermò il poeta inglese moderno Alexander Pope, «unisce i paesi che separa». «Il premio penisola Sorrentina costituisce uno degli appuntamenti culturali più importanti e rappresentativi del nostro territorio», dichiara a proposito Massimo Coppola, sindaco di Sorrento, reduce dal successo del Global youth tourism, il Summit mondiale per il turismo sostenibile. Fino al 20 luglio sarà possibile consultare il bando di concorso e candidare le proprie opere sulla piattaforma FilmFreeway.

Video

Ultimo aggiornamento: 13:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA