«Architettura Open House», alla scoperta del bello tra le dimore napoletane

«Architettura Open House», alla scoperta del bello tra le dimore napoletane
Mercoledì 21 Settembre 2022, 10:51 - Ultimo agg. 13:01
5 Minuti di Lettura

Gli amanti del bello, dell’architettura, e i turisti che desiderano scoprire qualcosa in più su Napoli avranno l'opportunità di farlo grazie al ricco programma di Architettura Open House, con appuntamenti dal 28 settembre all’1 ottobre 2022, pubblicati sulle pagine social facebook ed instagram dedicate.

Il tour settembrino alla V° edizione, con focus sugli architetti e l’architettura partenopea, torna con il sostegno di Studio Trisorio, e partner come Leonardo Immobiliare, Macos Design, Si.ge.A. Costruzioni, Agorà Morelli, Quick parking, YNyesnapoli, e Tenuta Cavalier Pepe. Appuntamenti trasversali e interessanti, che hanno visto quest’anno il contributo della Regione Campania – Direzione Generale Governo del Territorio, ai sensi della Legge Regionale 19/2019, oltre al patrocinio del Comune di Napoli, dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Napoli e Provincia e dell’Oice- Confndustria.

Si comincia mercoledi 28 settembre (ore 11.00- 13.00) con Eoss Architettura, lo studio innovativo di Beniamino Di Fusco, che presenta Elements, un nuovissimo concept di bar che aprirà a breve all’Hotel Continental, in Via Partenope 38, dove la numerica e gli elementi chimici hanno un forte influsso nel design e nella scelta dei colori, come anche i nomi degli scienziati che diventano cocktail dalle formule sorprendenti. Studio 147 dell’Architetto Gaetano Troncone (ore 12.00- 14.00), in Via Nicola Romeo 2, a Fuorigrotta, è un interessante viaggio nel design anni ’70/’80 con la collezione di pezzi cult, icone d’arredo in mostra, mentre nel pomeriggio (ore 17.00-19.00) dagli architetti Lia Chiaiese e Valentina Solano, rispettivamente degli studi Archielle e Signò in Via Arco Mirelli, 33, a Chiaia la creatività declinata al femminile è un momento di conoscenza e potenzialità di abitati b&b o case private attraverso il racconto dei lavori realizzati. Vicinissimo in Via Crispi 21, (ore 17.30-19.30) Studio Kr & Associati e Studio Speri, accolgono nel loro spazio creativo dove si respira aria di grandi strutture e progetti pubblici nel connubio creativo di ingegneri e architetti.

Mentre l’ultimo appuntamento del giorno è un aperitivo (ore 18.00- 20.00) in una casa privata con terrazzo, cantiere finito presentato da Facile Ristrutturare con la professionalità dell’Architetto Francesca Marra, in Via Sant’Anna di Palazzo 8, a Chiaia. Giovedi 29 Settembre si comincia Aoh (ore 12.00- 14.00) con l’appuntamento allo studio Mf Architecture dell’architetto Felice Meo in Via Gennaro Serra 30, tra novità di materiali e forme, nell’ambito restauro, per poi godere in orario aperitivo (ore 18.00- 20.00) di una casa napoletana panoramica in Piazzetta Aniello Falcone 102, dove Studio Archis dell’architetto Giuseppe Forte, ha realizzato un vero gioiello su due livelli e ultime novità di design. Infine (ore 19.00- 21.00) Od’A Officina d’Architettura degli architetti Giovanni Aurino e Alessandra Fasanaro, invita al suo interessante studio in Via Paolo Emilio Imbriani 33, a Napoli centro per raccontare lavori ed emozioni della professione.

Venerdi 30 settembre primo appuntamento a Forcella (ore 10.30- 12.30) proprietà dell’Augustissima Compagnia della Disciplina della Santa Croce, destinata a Casa della Musica, con due ingressi, da via Cesare Sersale 9 e Vico Croce Sant’Agostino, cantiere di Giuseppe Albanese Architetto, dove visitare giardino, chiesa e appartamento. Ed ancora sempre al centro storico in Calata Trinità Maggiore 47, (ore 12.00- 14.00) Jc Servizi di Architettura dell’architetto Gennaro Caputo presenta una trasformazione dell’antico in chiave moderna, dove l’ampio ambiente nel Palazzo dei Pignatelli di Monteleone conosciuto come palazzo Degas, si lavora al cantiere di Tools drink food and more di prossima apertura. E per finire in bellezza la giornata, al Vomero in Via Francesco Cilea 136 (ore 18.30- 20.00) da Ars Constructa, in casa e studio degli architetti Alfredo Ciollaro e Manuela Tirrito, si va alla scoperta del verde verticale in un ampio balcone/terrazzo, tra convivialità e scelte architettoniche moderne e accattivanti. La maratona termina sabato 1 ottobre, cominciando dal cantiere finito presentato dall’architetto Francesco Scardaccione (ore 11.00- 13.00) con gli interessanti ambienti della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, sezione San Luigi, in Via Francesco Petrarca 115 a Posillipo, dove visitare aula magna, biblioteca, cappella, chiostro e terrazza panoramica.

Un passaggio nell’arte (ore 12.00- 14.00) da Studio Trisorio, galleria di arte contemporanea, in Via Carlo Poerio 110, partner di Aoh fin dalla prima edizione. Ed ancora il cantiere dello studio B5 srl, dell’architetto Francesca Brancaccio e l’ingegnere Ugo Brancaccio (ore 13.00- 15.00) dove un brunch all’aperto farà da momento conviviale per raccontare i lavori di restauro della storica Villa dei Principi, in Via Manzoni 74, tra Vomero e Posillipo. Segue un fuori porta (ore 17.00- 20.00) per visitare il nuovissimo Showroom Facile Ristrutturare, al Casoria Park, in Via S. Salvatore, Zona Commerciale San Salvatore (Napoli) e per finire (ore 18.00- 21.00) visita allo studio vomerese di Antonio Visone, in Via Solimena 6b dove l’architetto presenta i suoi lavori open space festeggiando con Architettura Open House un anno del suo nuovo spazio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA