Bryan Adams a Capri: scatti per il calendario della Pirelli

Sabato 31 Luglio 2021 di Antonella Forni
Bryan Adams a Capri: scatti per il calendario della Pirelli

Non ci sono solo J-Lo e il marito Ben Affleck a ribadire la fama di Capri come isola vip, oltre che Covid free. Lo sbarco di Bryan Adams conferma il fascino perenne di Capri sul jet set. Anche perché il rocker, sussurrano i soliti bene informati, non è qui per vacanza, ma per lavoro. Il suo secondo lavoro, quello di fotografo: tra oggi e sabato dovrebbe infatti catturare gli ultimi scatti del calendario Pirelli 2022 in una location blindatissima e top secret dell'isola.
Lo scorso mese era stato lui stesso a rivelare di essere impegnato nella realizzazione di «The Cal», il cui progetto è stato recentemente riavviato dopo essere stato sospeso lo scorso anno per l'emergenza Covid. Dopo aver scattato a Los Angeles la prima serie di foto, è proprio a Capri che l'artista concluderà il suo progetto. Noto per i suoi ritratti ai protagonisti dello star system, sono finora ignoti i protagonisti della sua edizione del calendario: colleghi? top model? Che J-Lo e Ben Affleck ne sappiano qualcosa?

Comunque vada sarà un successo, la curiosità è già alle stelle.
Il sessantunenne songrwiter di «Cut like a knife», oltre cento milioni di dischi venduti tra singoli ed album nel mondo con una carriera da 15 album, tre Academy Award, cinque nomination al Golden Globe e un Grammy Award, dalla fine degli anni Novanta ha trasformato in un'altra professione di successo la sua passione per la fotografia, collaborando con riviste come «Interview», «Vanity Fair», «Vogue», «Harper's Bazaar», «Esquire» prima di fondare nel 2004 «Zoo Magazine», specializzata in arte.

Nel 2005 ha ricevuto a Berlino il premio Golden Camera nel 2015 a Londra la Honorary Fellowship dalla Royal Photographic Society. Tra i suoi ritratti più celebri quelli di Mick Jagger, John Boyega, Amy Winehouse e Naomi Campbell, ma davanti al suo obiettivo hanno posato anche politici e statisti, a cui si è aggiunta la regina d'Inghilterra, da lui immortalata in occasione del giubileo d'oro nel 2002.

Bryan Adams ha raccolto i suoi scatti in libri come American women (2004), Exposed (2012), un progetto sui reduci di guerra britannici intitolato Wounded: the legacy of war (2014) e Homeless, pubblicato nel 2019.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA