Capri, a Villa San Michele la terza edizione della rassegna «Il Salotto della Sfinge»

Domenica 22 Agosto 2021 di Mariano Della Corte
Capri, a Villa San Michele la terza edizione della rassegna «Il Salotto della Sfinge»

A Villa San Michele la terza edizione del "Salotto della Sfionge". Incontri di cinema, letteratura e arte sul tema della libertà con l’accento sull’arte e il mondo LGBT+.

“La domanda di fondo che ci siamo posti – sottolinea la soprintendente di Villa San Michele Kristina Kappelin - è cosa sarebbero stati l’arte, la musica, la letteratura, il teatro, il cinema e la cultura in senso lato, senza il contributo dell’identità omosessuale. In più, il festival vuole rendere omaggio ai vari personaggi “limitless” e di avanguardia, sia per il loro stile di vita, sia per le loro aperture mentali, che hanno fatto la storia di Capri, come le sorelle Wolcott-Perry, Jacques d’Adelswärd Fersen, l’incredibile Marchesa Luisa Casati Stampa e Axel Munthe, che, nella sua Villa, accolse Oscar Wilde quando fu allontanato dall’hotel Quisisana perché in compagnia del suo amante Alfred Douglas detto Bosie”.

 

Tra gli ospiti di questa edizione: Eva Robin’s, la vescova Maria Vittoria Longhitano, il cast al completo del film “Maschile singolare”, la nipote del fondatore di Villa San Michele, Katriona Munthe, la designer Monica Förster, i ballerini Denny Lodi e Costantino Imperatore, la drag queen Cristina Prenestina, l’artista Michele Iodice.

Un festival che mette in evidenza la parola, attraverso appuntamenti informali con i suoi protagonisti, dialoghi che creino un confronto più immediato, e dunque una partecipazione più attiva, con il pubblico. Come un happening tra amici, in una delle stanze della propria casa, scrittori, registi, attori, raccontano il loro lavoro, svelano i dietro le quinte, esaudiscono le curiosità della platea.

Organizzata dalla Fondazione Axel Munthe, con il patrocinio del Consolato di Svezia, della Regione Campania, della Città di Capri, del Comune di Anacapri, della Siae, dell’Ambasciata di Svezia, del Copenhagen 2021 WorldPride & EuroGames e in collaborazione con Capri Palace Jumeirah, e Staiano Tour Capri.

Si inaugura giovedì 26 agosto alle ore 19:00 con la mostra dal titolo “Carving a love story” della pluripremiata designer svedese Monica Förster. Un progetto sviluppato insieme a Zanat, il marchio di design bosniaco, di cui la Förster è stata art director dal suo lancio internazionale nel 2015. Una ditta fondata sulla tradizione dell’ intaglio del legno da quattro generazioni, iscritto nella lista del patrimonio culturale dell'UNESCO.

Seguirà, alle ore 20:00 la performance della drag queen Cristina Prenestina al secolo Francesco Pierri, che si esibirà in uno  spettacolo musicale dedicato alle grandi dive del passato e del presente, omaggiando la cultura LGBT+.

Venerdì 27 agosto alle ore 19:00, incontro con l’attrice Eva Robin’s e la vescova anglicana Maria Vittoria Longhitano. Due personaggi, apparentemente distanti, eppure molto vicini, si confronteranno sui temi legati alla libertà di amare. La Robin’s sarà protagonista di un reading teatrale e racconterà la sua vita, i suoi esordi, il mondo LGBT nello spettacolo.

Maria Vittoria Longhitano è la prima donna vescovo in Italia. La sua Chiesa è quella episcopale, ramo della famiglia anglicana con uno sguardo al cattolicesimo senza l’obbligo al celibato.

Chiuderà la serata, l’esibizione dei coreografi e ballerini Costantino Imperatore e Denny Lodi. Un passo a due - premiato al concorso internazionale Tripudium Ballet nel 2015 - sulle note de “La cura”, brano di Franco Battiato, ricantata da Noemi, che racconta l’amore tormentato di due ragazzi, in una società non sempre pronta ad accettare la loro unione.

Sabato 28 agosto alle ore 19:00 vernissage della mostra “Axel Munthe e i pellegrini della bellezza” a cura di Katriona Munthe introdotta dagli attori della compagnia di Francesco Gori che interpreteranno dei Tableau Vivant. Seguirà la chiacchierata con Robert Fàbregas, direttore della Casa de Cultura Les Bernardes.

Dedicata a scrittori e fotografi del Nord Europa che tra fine Ottocento e i primi decenni del Novecento hanno soggiornato a lungo in Italia, terra da cui hanno tratto ispirazione.

Alle ore 20:00 Incontro con il cast del film Maschile Singolare, alla presenza dei registi Matteo Pilati e Alessandro Guida, dello sceneggiatore Giuseppe Paternò Raddusa e degli attori Giancarlo Commare e Lorenzo Adorni. Interventi di Gianmarco Saurino, Michela Giraud ed Eduardo Valdarnini.

Maschile Singolare, opera prima di Alessandro Guida e Matteo Pilati uscita su Amazon Prime Video il 4 giugno 2021, racconta le vicende di Antonio, un trentenne costretto a rimettere in discussione tutte le sue certezze nel momento in cui viene abbandonato dal marito, da cui dipende sia materialmente che psicologicamente: dovrà trovarsi una nuova casa, un lavoro, dei nuovi amici e un nuovo scopo nella vita.

Presentato in anteprima al Lovers Film Festival di Torino e vincitore del Premio del Pubblico all’Ortigia Film Festival, il film – accolto con grande entusiasmo da spettatori e critica – sarà presto distribuito in Europa e Nord America grazie a Vision Distribution.



 

© RIPRODUZIONE RISERVATA