Castel Volturno: Nancy Brilli la madrina del festival del Cinema dedicato al cortometraggio

Lunedì 25 Ottobre 2021
Castel Volturno: Nancy Brilli la madrina del festival del Cinema dedicato al cortometraggio

Parte la quarta edizione del Festival del Cinema di Castel Volturno, che si terrà per tutta la settimana attraverso i 25 cortometraggi sia italiani che stranieri e i protagonisti di chi il cinema lo realizza. La manifestazione, diretta da Daniela Cenciotti e organizzata da Paola EspositoEmanuela De Marco di Titania, finirà il 30 ottobre e avrà come madrina Nancy Brilli.

«A Castel Volturno il cinema è una opportunità di lavoro, è creatività, riscatto e cultura, è un modo per affermare la propria identità ed è per questo che la vocazione del Festival è la formazione dei giovani» dice Daniela Cenciotti, moglie del compianto Carlo Croccolo. Oltre alla giuria di esperti, è stata creata la GiuriaYoung il cui coordinamento è curato dall'attrice Noemi Esposito. A entrambi toccherà decretare il vincitore del premio come miglior cortometraggio. «Coinvolgere i più giovani significa creare dibattito ed educare alla visione, formando lo spettatore di domani. Per questo abbiamo deciso di porre al centro del progetto proprio loro, offrendo la possibilità di seguire - durante le fasce della mattina e del pomeriggio - dei workshop interattivi con esperti del settore, in modo tale che i ragazzi possano assaporare anche il dietro le quinte e tutto l'impegno profuso dietro la tecnica cinematografica» aggiunge Cenciotti.

Video

Nell'arco della kermesse cade la giornata internazionale dell'animazione Iad, il 28 ottobre. È stata così introdotta, per la prima volta, una sezione interamente dedicata al cinema di animazione, grazie alla collaborazione con un partner d'eccezione con una grande esperienza in questo settore, l'associazione culturale camera film. Grazie al ritorno al 100% di capienza delle sale, l'auspicio degli organizzatori è che i cittadini, e non solo i cinefili, possano accorrere numerosi. La direzione artistica ha deciso di ospitare nel corso delle serate, inizio alle ore 20:30, opere fuori concorso “La tristezza ha il sonno leggero”, ospite il regista Marco Mario De Notaris, e “Calibro 9” accompagnata dal regista Toni D'Angelo, e la première “Fino ad essere felici”, alla presenza del regista Paolo Cipolletta e del cast. Il 30, giornata di chiusura, tra i vari appuntamenti, Hildegard De Stefano, fattasi conoscere al grande pubblico per “La compagnia del cigno”, sarà insignita del Premio Croccolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA