Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Da Capri a Miami: Liquid Art System vola in Florida per l'art week più visitata al mondo

Lunedì 26 Novembre 2018 di AnnaChiara Della Corte
Da Capri a Miami: Liquid Art System vola in Florida per l'art week più visitata al mondo

Tra il 4 ed il 9 dicembre ci sarà un po’ di Capri a Miami, nel bel mezzo del gotha dell’arte contemporanea mondiale, in occasione della settimana più importante per gallerie, artisti e collezionisti di ogni dove. Tra qualche giorno infatti partirà Art Basel Miami Beach, la fiera/evento talmente fortunata da riuscire a catalizzare attorno a  sé numerosi altri appuntamenti artistici di prestigio internazionale. 
 

 


Art Miami è uno di questi e la galleria Liquid Art System con headquarter caprese e sedi espositive a Positano, Londra e Istanbul,  è tra le pochissime gallerie italiane selezionate tra gli espositori provenienti da oltre 30 paesi e circa 70 città. Alla fiera Liquid partecipa portando in mostra opere di tre significativi autori: gli italiani Umberto Ciceri con le sue installazioni lenticolari, Peter Demetz e le sue laboriose opere in legno, ed il sud-coreano Seo Young-Deok con sculture fatte di catene. 

L’art week di Miami,  che vanta la posizione privilegiata del lungomare di One Herald Plaza su Biscayne Bay,  offre un' intenso programma di attività culturali, esposizioni, feste, eventi multidisciplinari di musica, cinema, architettura e disegno.

Potrebbe essere definita la sorella minore di Art Miami, ma in realtà ne è diventata un complemento indissolubile, Context Miami è una destinazione in costante crescita quanto a spessore artistico e pubblico. Liquid Art System, il circuito di gallerie di Franco Senesi, sarà presente anche qui per il sesto anno consecutivo, con due spaziosissimi stand. Gli artisti rappresentati spaziano tra scultori e pittori , ciascuno con opere inedite e la sua inconfondibile cifra stilistica,  dove si individua una marcata fedeltà ad una tecnica che ha sempre un rimando ad una particolare abilità manuale o ad un territorio. Un'arte che sa quindi essere "glocal" , a metà strada tra il locale ed il globale, come recita il motto della galleria. 

Tra i nomi un trionfo di italiani:  Sannino,  Procaccioli,  Lanzafame, Pignatelli, Alioto,  Ferri,  Grassi,  Anfuso,  Bosco,  Fasoli,  Porzionato,  Pugliese,  Quaresima,  Staccioli, Minotto,Tirelli,  Petrizzi,  Severino, Evangelisti , i fratelli Verginer, Conta , Pakanowski , il belga Leclef, il turco Batuk, ed il coreano Kim in Tae. 

Franco Senesi, CEO di Liquid Art System, commenta così la partecipazione all’art week in Florida: “ Art Miami chiude da diversi anni la stagione espositiva della galleria, impegnata  sia a Capri che a Positano, sia con gli altri appuntamenti fieristici di Istanbul, Londra e New York."

Quella di Miami è diventata la fiera più frequentata in assoluto: per posizione e per capacità organizzativa, supera persino la fiera madre di Basilea. 

"I nostri stand rispecchieranno anche quest’anno ciò che siamo e la ricerca dei nostri artisti in cui il senso estetico e la piacevolezza dell’opera la fanno da padrona. Ogni anno Miami ci permette di crescere e confrontarci con colleghi e con collezionisti di tutto il mondo. È un palcoscenico di grande prestigio, questo ci gratifica e premia l’impegno profuso da me e da tutti i miei collaboratori." 

© RIPRODUZIONE RISERVATA