Napoli, un centro dedicato alla cura fisica e psicologica delle future mamme

Venerdì 22 Aprile 2022 di Nunzia Marciano
Napoli, un centro dedicato alla cura fisica e psicologica delle future mamme

Dal pancione al bimbo, passando naturalmente per la donna e la sua cura: su queste basi apre le porte nel cuore di Napoli, la DIADE Center, il primo centro completo per il benessere delle donne già durante la gravidanza e poi dei loro bambini. «Le donne in gravidanza hanno bisogno di affrontare e vivere questa straordinaria esperienza che le attende con serenità armonia e benessere», spiega la proprietaria Marianna Barra, napoletana, 36 anni e madre di due bambini. 

Studi da chimico farmaceutico, ed esperienza nel settore prima anche per la formazione di Ginecologi e pediatri sul territorio nazionale, che l’hanno resa consapevole dell’enorme precarietà di servizi a supporto delle madri, precarietà vissuta sulla propria pelle, durante le due maternità, «durante le quali», racconta Barra, «ho scoperto un mondo dentro e fuori di me di cui non conoscevo l’esistenza, un mondo fatto di bellezza e fragilità, tale da farmi cambiare rotta: mi sono dimessa dal mio lavoro “sicuro”, e ho fatto della mia passione, lo sport, una professione, a supporto della donna della madre. Dopo anni di formazione mi sono certificata come istruttrice MAMMAfit. Ed ora eccomi qui ad affrontare e vivere una sfida importante , un sogno diventato realtà il progetto DIADE center».

Un impegno importante dunque, rivolto alle donne che scelgono di essere anche mamme e che vivono il momento più delicato della loro vita: «Per una donna in gravidanza è importante il suo stato di salute, per poter affrontare al meglio i 9 mesi di gestazione e l’attività fisica mirata non può prescindere dalla sua vita da gestante, dunque il movimento mirato, il prendersi cura del proprio corpo con massaggi specifici oltre ad un’alimentazione corretta sono fattori che preparano al meglio la donna a vivere la gravidanza con serenità benessere e salute». Ed è seguendo questa principi che nasce la DIADE center, con due grandi percorsi in termini di servizi per la cura ed il benessere della donna e del suo bambino.

«Troppo spesso», spiega ancora Barra, «siamo proiettate unicamente sul nostro essere madri dimenticando di essere prima delle donne, e quando questo avviene spesso si riduce la “qualità” della nostra maternità. Da qui nasce il progetto DIADE, dove ogni madre può dedicare del tempo di qualità a se stessa mentre il proprio figlio contestualmente partecipa a percorsi formativi ed educativi per la sua crescita emotiva e motoria». In concreto, il centro offre percorsi benessere e fitness donna con corsi di ginnastica specifica tutti al femminile dalla gravidanza, al post partum sino alla fondamentale rieducazione del pavimento pelvico (troppo spesso sottovalutata) e a corsi di ginnastica MAMMAFIT, dove la madre ed il bambino si allenano insieme. E per chi voglia anche coccolarsi, sono possibili trattamenti olistici, curativi ed estetici specifici per la cura del corpo della donna dalla gravidanza al post partum che è un momento molto delicato, sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico. Ma alla DIADE Center, si pensa anche al bambino: «Abbiamo percorsi rivolti allo sviluppo fisico e motorio dei bambini da 0 a 12 mesi, come ad esempio contact family un lab rivolto all’intero nucleo familiare dove tra musica, improvvisazione coccole e piccole acrobazie, il bambino vive un’ora di armonia e tenerezza con il proprio contesto familiare; ci sono poi lab di lettura animata e creativa con una pedagogista laureata in arti teatrali che mette in scena e teatralizza racconti e fiabe per stimolare il potere fantastico dei bambini, in un mondo oggi fatto di tablet e videogiochi che ne riducono enormemente lo sviluppo. La DIADE center si propone dunque, come un centro di riferimento per accompagnare guidare e affiancare le donne in questo straordinario percorso dalla gravidanza al post partum fino alla crescita del suo bambino nella tenera età attraverso la collaborazione con i migliori professionisti del settore».

 

 

 

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA