«Divin Castagne»: due weekend di showcooking, tipicità e convegni

Mercoledì 26 Settembre 2018 di Emanuela Sorrentino
«Divin Castagne»: due weekend di showcooking, tipicità e convegni

Sarà un minutour tra le produzioni tipiche dei Monti Lattari e dell'agro Nocerino-Sarnese ad aprire l’ottava edizione del Divin Castagne, la manifestazione che si svolge da sabato 29 settembre a Sant’Antonio Abate con l’obiettivo di promuovere i prodotti enogastromici di alta qualità territoriale della Campania.

Una percorso tra e coltivazioni di fagiolo mustacciello, tipicità campana ampiamente presente in zona, castagneti e produzioni agroalimentari alla quale seguirà la presentazione alla stampa dell’ampio programma della manifestazione e un brunch in campagna.

Al tour, aperto su accredito a stampa e blogger, parteciperanno Carmine D’Aniello, Giovanna Mascolo e Andrea D’Auria, ideatori e organizzatori del Divin Castagne, Salvatore Caputo, direttore manifestazione, Rocco De Prisco, ricercatore associato-Istituto Chimica Biomolecolare-CNR-Napoli, Tristano Dello Ioio, presidente Ente Parco Monti Lattari, Sabatino Abagnale, componenti di Slow food, Emanuele Izzo AIS, Ferdinando Rossi referente regionale Alleanza chef slow food, rappresentanti di Coldiretti, i sindaci del territorio e Vincenzo Malafronte, presidente Consorzio produttori florovivaisti Campania.

Poi nella stessa giornata, l'inizio dell'evento aperto al pubblico. Divin Castagne si presenta quest'anno con un format completamente rinnovato e diventa un vero e proprio evento per valorizzare le materie prime delle diverse aree geografiche. Showcooking, stand espositivi e dibattiti per promuovere le tipicità. La kermesse si terrà da sabato 29 settembre a lunedì 1 ottobre e poi nel successivo fine settimana sempre dal venerdì a lunedì 8 ottobre. Il quartiere enogastronomico con i suoi stand sarà aperto dalle ore 19 alle ore 24 mentre le singole attività seguiranno orari come da programma disponibile sul sito www.divincastagne.it.

Una manifestazione proposta dagli ideatori e organizzatori Carmine D’Aniello, Giovanna Mascolo e Andrea D’Auria e dal direttore del Divin Castagne 2018 Salvatore Caputo tra gusto, arte e cultura con uno sguardo al territorio e ai temi della salute, realizzata quest’anno con l’apporto di Bc Communication con la responsabile Brunella Cimadomo che sabato 29 settembre introdurrà il convegno a cui parteciperà il professor Rocco De Prisco. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA