Forcella contro la camorra, moda e bellezza sfidano le «stese»

di Melina Chiapparino

Forcella mostra le sue bellezze e ‘risponde’ alle stese di camorra diventando la passerella di una sfilata di moda. E’ così che uno dei quartieri napoletani maggiormente martoriati dal malaffare, riscatta i suoi luoghi simbolici e diventa il palcoscenico di un evento dedicato alle donne napoletane, alla loro forza e determinazione. A scegliere il cuore del centro antico, come il punto di partenza per valorizzare e incentivare l’imprenditoria femminile, è stata Nartè Academy che ha organizzato e promosso la manifestazione dal titolo “Moda e bellezza contro la camorra” in programma lunedì 23 luglio, a partire dalle 20.30. Durante la serata, a cui prenderanno parte le modelle scelte anche tra le ragazze del quartiere, si alterneranno sfilate di haute couture sullo sfondo di vicoli e piazze storiche a cominciare da Crocelle ai Mannesi per terminare in via Vicaria Vecchia, dove il 27 marzo 2004 morì la 14enne Annalisa Durante.

L’obiettivo della Nartè Academy, diretta dal regista e attore Adriano Pantaleo, in stretta sinergia con il Comune di Napoli è appunto quello di valorizzare le eccellenze femminili di Forcella, dalla moda alla bellezza, all’imprenditoria in risposta agli episodi di cronaca che hanno macchiato di sangue il popolare rione. L’appuntamento sarà in piazzetta Crocelle ai Mannesi ad angolo con via Duomo dove avrà inizio la serata condotta da Erennio De Vita dal palco allestito sul sagrato dell’omonima chiesa. La manifestazione che prevede la chiusura al traffico nell’area interessata, si svolgerà attraverso due momenti: il primo dedicato alle selezioni ufficiali del concorso di Miss Italia in piazzetta Crocelle ai Mannesi e il secondo agli sponsor che avranno la possibilità di portare in passerella, lungo via Vicaria Vecchia, le loro creazioni.

«Con la Nartè, prima accademia per lo spettacolo del sud Italia che offre corsi professionali di recitazione, dizione, moda, portamento, conduzione televisiva e radiofonica - spiega la fondatrice Rossella Trovato - abbiamo deciso di investire nella città di Napoli e in particolare in questo quartiere, offrendo un’opportunità ai tanti giovani che spesso sono costretti a spostarsi a Roma o Milano, invece vogliamo mostrare anche l’altro volto di Napoli contro i soliti luoghi comuni su Forcella e la nostra città».

Le modelle sfileranno in sette abiti esclusivi realizzati per l’occasione da Di Gennaro spa con materiali riciclati come carta  e, in particolare, vecchi quotidiani, plastica e alluminio. A impreziosire gli abiti saranno gli accessori realizzati dalla fusione del marchio Pierre Cardin e pelletterie Genovese e infine, trucco e parrucco saranno a cura del Centro Ral srl. In passerella ci saranno anche le creazioni maschili della Sartoria Condotti. Tra gli altri sponsor dell'iniziativa, ci sono la Pizzeria Trattoria il Miracolo, Auto Uno, Antica Pizzeria Pisano, L’ora di Napoli, Hallen Haff Los Angeles e Sun Ra etichetta discografica.

Ospiti della serata saranno gli attori Adriano Pantaleo e Ciro Villano, la cantante Marina E., l’assessore ai Giovani del Comune Alessandra Clemente, l’assessore alle Politiche giovanili della II Municipalità Susy Cimminiello el’assessore al Turismo della IV Municipalità Stefano Capocelli. «Uno dei luoghi più antichi di Napoli, dove le mura greche di Neapolis stanno lì a sottolineare l’identità di una città femmina e sirena, ci è sembrato il luogo più adatto a ospitare la bellezza . ha dichiarato Susy Cimminiello -  un quartiere dove la morte di una ragazza di 14 anni, Annalisa Durante, ha dato il via ad un risveglio delle coscienze che mai si dovrà concludere».

La serata sarà anche l'occasione per vedere Forcella con occhi diversi e rigorosamente a piedi. «Questa manifestazione offrirà l’opportunità di mostrare un’immagine diversa di Forcella, senza auto - aggiunge Stefano Capocelli, assessore al Turismo della IV Municipalità - la pedonalizzazione infatti è il nostro obiettivo e, una volta conclusi i lavori di restyling previsti dal progetto Unesco, proporremo insieme alla II Municipalità un nuovo asse pedonale che comprenderà Forcella, via Annunziata e via Maddalena, collegando Porta Capuana ai Decumani. Un percorso che si snoderà tra mercati, antiche chiese, pizzerie, teatri e botteghe».

«L’assessorato ai Giovani, attraverso il sostegno ad una realtà giovane e professionale come quella che organizza l'evento, punta su Forcella e lo fa a partire, come sempre, da Piazza Forcella, dalla biblioteca dedicata ad Annalisa Durante - conclude Alessandra Clemente, assessore comunale ai Giovani - con un appuntamento che mette al centro le donne, la loro bellezza ma anche la loro forza, intraprendenza e intelligenza per trasmettere un messaggio importante contro ogni tipo di violenza e di impegno per la valorizzazione della città».
Venerdì 20 Luglio 2018, 20:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-07-22 07:08:09
Forcella contro la Camorra? Ma quale, la loro o quelle di Sanita' e Napoli Est ?

QUICKMAP