Covid e cultura, dai Gladiatori a San Gennaro il tour è virtuale

Domenica 4 Aprile 2021 di Maria Pirro
Covid e cultura, dai Gladiatori a San Gennaro il tour è virtuale

Dimenticate la fila record per ammirare il Tesoro di San Gennaro. Il museo e tutti i siti d'arte restano chiusi a causa delle restrizioni anti-Covid. «Ma non rinunciate alla tradizione», dice il direttore Paolo Jorio, pronto ad accogliere online i visitatori, in occasione del lunedì in albis, proponendo un tour virtuale in uno dei luoghi più amati da napoletani e turisti. Un anno dopo il primo lockdown, a Pasqua e Pasquetta (e anche nei giorni successivi) sono numerose le iniziative organizzate soprattutto sui social.

Bonus cultura da 500 euro ai diciottenni, come ottenerlo e spenderlo: in tre giorni quasi 100mila domande

L'anteprima

Una proposta, adattata ai tempi del coronavirus, è l'allestimento sui «Gladiatori» al Mann presentato in anteprima sul web. In 160 reperti racconta personaggi leggendari anche grazie a Hollywood: difatti, il doppiatore di Russel Crowe nel celebre film è la voce narrante nel promo, oggi viene presentato il backstage. E, per gli appassionati di archeologia, c'è la ricostruzione degli affreschi dell'Anfiteatro di Pompei, realizzata per la prima volta. «In attesa della riapertura - interviene il direttore del Mann, Paolo Giulierini - la nostra grande mostra vive così sulla rete». Con un percorso scientifico e creativo comunque entusiasmante, per qualità dei contenuti, che diventa «conto alla rovescia».

Su Facebook finiscono fotografie delle collezioni, informazioni più tecniche, curiosità sulla vita quotidiana dei lottatori, ma anche colorati personaggi con l'elmetto inseriti nella pubblicazione per ragazzi di Panini Editore. L'offerta è diversificata per adulti e bambini. «Perché questa mostra può essere raccontata sotto tanti aspetti, tra storia, mito, suggestioni», insiste Giulierini, che sottolinea: «Vogliamo coinvolgere le famiglie e le scuole, lanciare da Napoli un messaggio pieno di ottimismo e passione. I Gladiatori vi aspettano». 

Le altre iniziative

Un altro tour virtuale è in programma al museo di Capodimonte per rilanciare «Luca Giordano, dalla Natura alla Pittura». Vita e opere illustrate, martedì prossimo, dai curatori Stefano Causa e Patrizia Piscitello. Invece, la certosa e museo di San Martino sui canali social lanciano un video che illustra l'affresco seicentesco con l'Ascensione di Cristo, di Giovanni Lanfranco, decorazione sulla volta della chiesa. Anche la Cappella Sansevero è a portata di clic: sul sulle sue pagine web, nella sezione Multimedia, consente di aggirarsi tra il Cristo Velato e soffermarsi anche sulle altre opere: l'Altare maggiore, la Pudicizia e il Disinganno, oltre che sul Cristo Velato. Disponibile, sempre online, l'audioguida del museo. 

Così i Giardini Walton La Mortella si possono ammirare in 3D: con le sue centinaia di specie e piante fiorite in questi giorni di inizio primavera. Il parco è un'esplosione di colori, la passeggiata virtuale di eccezione.

Il Madre è presente su Google Arts & Culture. Invece, Palazzo Reale, appena reso museo autonomo, non ha un suo sito internet. «È tra i primi progetti», spiega il direttore Mario Epifani, che aggiunge: «Per ora, siamo molto attivi sui social con l'obiettivo di tenere aggiornati gli appassionati». Una rubrica è «C'era una volta». Dove per «volta» si intende il soffitto. Un'altra, denominata «Palazzo reale segreto», descrive la sacrestia, lo scalone dei Forestieri e gli affreschi del periodo di Carlo di Borbone nascosti dietro l'oratorio di Maria Cristina e non visibili al pubblico anche senza pandemia.

Infine, il Pio Monte della Misericordia manda su Facebook un documentario di Roberto Nicolucci girato nella cappella che ospita le Sette Opere di Caravaggio, la Quadreria con i dipinti di De Mura e la collezione d'arte contemporanea. Ma, con le chiusure imposte a tante attività commerciali, l'ente di carità e assistenza non dimentica la sua missione in sostegno dei più fragili. Per Pasqua 2021, in via Tribunali 216 e negli altri centri a Capua e ad Aversa, continua la raccolta e la distribuzione di buoni per la spesa. 

Ultimo aggiornamento: 5 Aprile, 09:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA