Napoli Fashion Week, presentazione del calendario dell'evento a Villa Lucrezio

Mercoledì 26 Gennaio 2022
Napoli Fashion Week, presentazione del calendario dell'evento a Villa Lucrezio

Grande emozione per la conclusione del backstage dedicato alla realizzazione del calendario di «Napoli Fashion Week» che sarà presentato ufficialmente sabato 29 gennaio nella location d’eccezione di Villa Lucrezio.

L’appuntamento sarà poi l’occasione per raccontare l’evento che si svolgerà a dal 17 al 20 marzo presso il complesso monumentale di San Domenico Maggiore.

Si  è trattato di un vero e proprio tour vissuto nel cuore di Napoli, che ha fatto tappa nei  posti simbolo della città: dalla Sanità, passando per il centro storico di San Gregorio Armeno, e poi ancora piazza del Plebiscito e le famose scale di Santa Barbara, senza dimenticare  le scale Piazzi di via Foria rese disponibili  grazie al sostegno del sindaco Gaetano Manfredi e all’assessore Teresa Armato che hanno concesso all’iniziativa il patrocinio del Comune di Napoli. 

Video

Un plauso va anche all’associazione Scale di Napoli rappresentate da Carmine Maturo da sempre in prima linea  nel valorizzare le bellezze della nostra terra.

Autore di questa iniziativa il noto art director e patron dell’evento Alessandro Di Laurenzio famoso fotografo di moda e  autore delle bellissime fotografie del calendario.

Ma protagonista dello shooting - curato dal famoso talent scout Migi Marton - non poteva non essere la bellezza femminile interpretata dalle modelle: Maria Scognamillo, Chiara De Rosa, Erika Argenziano, Noemi Cappetta, Chiara Cernicchiara, Chiara Palomba, Sabrina Saiz e Debora Esposito. Quest’ultima, nota ballerina internazionale, è la madrina del calendario di «Napoli Fadhioj Week».

Slogan della terza edizione è «La Moda Sposa l’Arte».
 

L’arte verrà declinata anche attraverso la superba maestria del bravissimo Gino Donnarumma hairstylist dell’associazione Hairing  che con i suoi prestigiosi seminari artistici  darà l’opportunità ai più talentuosi colleghi di partecipare all’evento di Napoli Fashion Week .

Tra i partner del progetto vanno menzionati  le importanti firme  quali Biguine Paris, Artego, Evegarden, che sin da subito hanno accolto con entusiasmo l’idea di approdare in una città come Napoli  teatro di arte, cultura e stile.
Un plauso va a chi ha curato  le relazioni con i brand internazionali: Giovanni De Floris e Giuseppe Picazio che rappresentano Ideaservice gruppo partner dell’evento .

Ma Napoli Fashion Week tutela anche il benessere e sposa il sodalizio con Kamila calze per la salute rappresentate da Alfredo Baccini.

 

Napoli Fashion Week vanta presenze internazionali come FP Models Agency di New York e Mosca, MagFashionWeek magazine, rivista statunitense che è in imminente uscita con l’edizione Italia (moda, società e costume) Star Production.

Napoli Fashion Week è anche formazione e lavoro, quest’anno vi è da sottolineare la collaborazione con l’Istituto Statale Bernini De Santis sezione Moda e Artigianato del made in Italy. Gli organizzatori ringraziano il dirigente Diego Puricelli Guerra e il corpo docenti nella persona della professoressa Renato Giuseppina, e all’alunna Maria Francesca Autiero per il supporto dato durante lo shooting.

© RIPRODUZIONE RISERVATA