Napoli, la due giorni della «Festa del Mandarino dei Campi Flegrei» al Parco Vanvitelliano del Fusaro

Questa edizione punta alla valorizzazione del territorio dei Campi Flegrei e delle isole di Ischia e Procida, promuovendo l’ambiente, la natura, la cultura, il patrimonio paesaggistico ed agroalimentare

Il simbolo della festa
Il simbolo della festa
Giovedì 7 Dicembre 2023, 12:40
3 Minuti di Lettura

Parte con una intensa due giorni, sabato 9 e domenica 10 dicembre presso il Parco Vanvitelliano del Fusaro l’11ma edizione della Festa del Mandarino dei Campi Flegrei, promossa dall’Associazione L’Immagine del Mito, con il patrocinio di Regione Campania, Città Metropolitana di Napoli, dei Comuni di Napoli, Pozzuoli, Bacoli, Quarto, Procida, Barano d’Ischia, Lacco Ameno, Serrara Fontana, dell’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Consorzio Promos Ricerche, con la partecipazione istituzionale del Parco Archeologico dei Campi Flegrei.

Con l’11ma edizione della Festa del Mandarino dei Campi Flegrei, l’Associazione L’Immagine del Mito prosegue nella sua azione di valorizzazione del territorio dei Campi Flegrei e delle isole di Ischia e Procida, promuovendo l’ambiente, la natura, le attività produttive ed i servizi offerti, la cultura, il patrimonio paesaggistico ed agroalimentare in tutte le sue accezioni ed incentivare il turismo, in maniera sinergica e secondo logiche di sviluppo sostenibile.

L’attenzione dell’Associazione è rivolta in particolare al recupero e promozione delle produzioni tradizionali e tipiche del territorio: l’Immagine del Mito ha proposto ed ottenuto il riconoscimento di Prodotti della Tradizione della Campania da parte del Ministero dell’Agricoltura e Foreste per il mandarino, il liquore da esso derivato ed il limone dei Campi Flegrei.

Il programma di sabato 9 dicembre prevede, presso la Villa Ostrichina del Parco Vanvitelliano, alle ore 10.30 l’intervento di Domenico Tiseo, sulle proprietà degli agrumi e della mela annurca dei Campi Flegrei; alle ore 11.00 la presentazione del progetto Parco Cerillo, «un’oasi di ambiente e cultura, un esempio di recupero e valorizzazione del territorio da imitare» con Diego D’Orso; alle ore 11.30 il Concerto degli allievi della seconda e terza media ad indirizzo musicale, Sezione G, della scuola secondaria di primo grado G.B. Basile di Giugliano in Campania a cura dei docenti Alberto Di Napoli, Francesco Maggio, Giuseppe Sgamato, Luciano Spinelli.

 

Domenica 10 dicembre, in Villa Ostrichina al Parco Vanvitelliano del Fusaro, alle ore 10.30 è previsto l’incontro ‘Verso il presidio Slow Food dei Campi Flegrei’, con Arturo Delogu. Alle ore 11.00 presentazione del ‘Bollettino Flegreo’, a cura di Maurizio Erto; presentazione del libro ‘lo sono Maria la Puteolana’ di Filomena Liccardo. Recitazione di Yvonne Carbonaro con l’attrice Lucia Oreto. Accompagnamento al violino di Maria Oreto. Performance de ‘I Fisarmà’: Filidei Catalano e Giuseppe Maddaloni.

Alle ore 12.30 intervento del Presidente dell’Ente Parco dei Campi Flegrei Francesco Maisto.

Chiude la manifestazione il Sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA