Dalla Primavera di Bagnoli all'oasi Wwf: weekend a Napoli per tutta la famiglia

Week end a Napoli, divertimento in famiglia.
di Irene Saggiomo

Un fine settimana di grande fermento in quanto a eventi, fiere e manifestazioni, ecco alcune proposte che fanno felici grandi e bambini.
 
Venerdì pomeriggio, alle 16.30, torna l’appuntamento con “i laboratori del Gatto Armonico”, in piazza Dante. questa volta con la scrittrice e artista Maria Strianese, che non dirà ai bambini cosa fare, ma li aiuterà a fare ciò che desiderano, non li inviterà a copiare un modello, bensì li aiuterà a costruire un percorso creativo. E se si scoraggeranno verranno incoraggiati a proseguire; ciò che essenzialmente si farà, sarà fornire uno spazio, dei materiali, delle tecniche da sperimentare, delle condizioni favorevoli per esprimere sé stessi, la propria creatività, in tutta libertà. Il programma prevede l’utilizzo di un acquerello magico, un collage fantastico, dell’argilla favolosa, stampa artigianale, zoo di carta, giostra di favole, esercizi di fantasia. Appuntamento in piazza Dante 32 a Napoli, presso la Libreria Pacifico, il contributo pro bambino è di 10 euro, occorre prenotare perché i posti sono limitati, telefonando al 3343691524; età consigliata dai 3 ai 10 anni.
 
Comincia venerdì pomeriggio alle ore 15 la seconda edizione della “Primavera di Bagnoli”, un intero weekend di intrattenimento per bambini e famiglie nella piazza centrale della ex Base Nato di Bagnoli, ribattezzata “Parco San Laise”. Già nel 2018 la Primavera di Bagnoli si è rivelata un evento accorsato, quindi quest’anno gli organizzatori hanno “alzato l’asticella” con il Kids’ Park, un vasto allestimento all’aperto di giostre, giochi e giocattoli; ma non solo: Magnamm’, un’area dedicata esclusivamente allo street food, per mangiare tante cose gustose assieme a tutta la famiglia, tra un’attrazione ed un’altra. Questa seconda edizione della Primavera di Bagnoli, vedrà la partecipazione di associazioni, ONLUS e scuole, che realizzeranno laboratori per bambini e ragazzi di disegno, danza, manipolazione dell’argilla e molto altro. L’appuntamento è alla Base Nato di Bagnoli in viale della Liberazione, Napoli.

Sabato e domenica si onora la “Giornata Nazionale delle Oasi WWF” al Cratere degli Astroni con un festival di teatro, musica, poesia e natura dal titolo "Contemporanea/mente". Si tratta di un festival che coniuga diverse discipline quali teatro, musica, poesia con la natura dell’Oasi WWF Cratere degli Astroni. Il leitmotiv dell’idea progettuale è che nel caos del mondo in cui viviamo, la bellezza fa da cura. “La bellezza è teatro musica poesia - la bellezza è natura”. Il Festival si svolgerà sabato e domenica a partire dalle ore 10 presso l’Oasi Cratere degli Astroni in via Agnano agli Astroni 468, Napoli, l’ingresso è gratuito; in diversi punti del bosco degli Astroni, con orari prestabiliti, si scandiranno le tante attività organizzate per famiglie, bambini e adulti; info alla pagina Facebook Oasi WWF Cratere degli Astroni.
 
Questo fine settimana, e anche il prossimo, in occasione del Maggio dei Monumenti 2019, è prevista un’apertura straordinaria del Museo Anatomico Musa, un’occasione importante scoprire l’anatomia scientifica custodita nello storico complesso Monastico di Santa Patrizia, nel centro antico di Napoli.

Si visiterà il Musa, Museo Universitario delle Scienze e delle Arti, in particolare la Sezione di Anatomia Umana con i suoi reperti, le sue collezioni, le incredibili raccolte, e si scoprirà l’arte della conservazione delle stesse. «Si parlerà di creature incredibili, si ascolterà di cronache antiche di popoli lontani, di sirene e di mostri possibili ed impossibili.Un universo scientifico di grande fascino, il ritorno in un mondo mai scomparso definitivamente grazie alle tecniche di conservazione applicate dai medici napoletani, un luogo che ha resistito ai sussulti del tempo, una visita speciale che saprà tenere a bada la curiosità del visitatore ignaro di un patrimonio mondiale conservato ed esposto in bellissime stigliature del 700 napoletano. Esposti reperti di ermafroditi, cervelli di delinquenti e di soggetti non adattabili alla comune società, scherzi della natura e mostruosità fetali singole e gemellari». Domenica mattina, con appuntamento alle ore 10, la visita sarà condotta e commentata in esclusiva da Theodoros Thanassoulas, medico chirurgo della Seconda Università degli Studi di Napoli. La visita al Museo sarà preceduta da un sopralluogo al chiostro dell’ex complesso Conventuale. Unico modo per prenotarsi è inviare un messaggio whatsapp o sms al 331 748 5815 specificando il cognome e il numero dei partecipanti. La visita è adatta a ragazzi e studenti, oltre che agli adulti, purchè non facilmente impressionabili.

Sabato mattina, dalle 10 alle 11, presso Officina 66 Onlus Ceramica e Dintorni, in via Giuseppe Bonito 62, si potrà partecipare al terzo appuntamento del ciclo di laboratori creativi ispirati ai grandi artisti “E se fossi un’artista? L’arte per bambini”, organizzato da Officina dei Piccoli. Questa volta il tema è “Salvador Dalì – il tempo e gli orologi molli”: si parlerà del tempo e si creeranno degli orologi molli, proprio come quelli di Salvador Dalì, il maestro del surrealismo. Informazioni e prenotazioni telefonando al 328 324 9085; il costo per la partecipazione è di 10 euro a bambino, 8 euro per i fratellini.
 
Sabato e domenica “Una vita a colori, il weekend al museo di Città della Scienza”, in via Coroglio 57 a Napoli. Questa volta a Città della Scienza si parla di colori: “ma qual è il loro significato? Vi siete mai chiesti come funzioni la nostra percezione del colore? Chi potrebbe immaginare che il colore è solo una sensazione che si crea nel nostro cervello? I colori vengono classificati in primari, secondari, terziari e complementari. Cosa significano questi termini?”. Sono queste le domande a cui si risponderà nel museo di Città della Scienza, che ha come partner Giotto, decisamente un vero esperto in materia.
 
Domenica mattina, dalle 10.30 fino alle 13, “Monteoliveto la Piazza Creativa”. La centralissima piazza Monteoliveto, per il terzo anno, si trasforma in una Piazza Creativa grazie alla prima di una lunga serie di manifestazioni dedicate alle famiglie e ai bambini. L’evento è organizzato in collaborazione con il Comune di Napoli e della II Municipalità, e vede coinvolte le realtà della zona in una serie di laboratori e attività dedicate alle famiglie. Duplice obiettivo dell’evento è quello di rivalutare questa piazza tanto importante dal punto di vista storico, e di dare ai bambini la possibilità di conoscere attività che stimolano la creatività, la cultura e i rapporti sociali. Tanti i momenti dedicati ai più piccoli, accomunati dalla parola divertimento: letture di fiabe, momenti di gioco, pratiche di danza, laboratori creativi e molto altro, tanto di attinente alla cultura e alla storia. La partecipazione a tutte le attività è a titolo gratuito, ma a numero chiuso, pertanto occorre prenotare chiamando il 338 965 22 88, oppure inviando una mail a info@insolitaguida.it . Ecco l’elenco dei laboratori a cui iscriversi: Melagioco organizza un laboratorio creativo; Insolitaguida Napoli organizza “Primitivo per un giorno/laboratorio di archeologia sperimentale”; l’Arciconfraternita S. Anna dei Lombardi organizza una visita guidata alla chiesa di S. Anna dei Lombardi nell’unico turno d’orario delle 11.30; la Tana dei Goblins – Napoli organizza giochi di società per bambini dai 3 ai 99 anni; Creazioni di Nia si occuperà di un laboratorio orafo; Raffaella Lavanga “Piccolo Blu e Piccolo Giallo” laboratorio di pittura creativa; Insolitaguida Napoli organizza “Scarabocchi colorati Openlab di disegno”; la cooperativa Sociale Parteneapolis un laboratorio sul gioco in legno. Organizzato da Openlab e Insolitaguida Napoli, l’appuntamento è in piazza Monteoliveto domenica mattina, info ai numeri 081 192 569 64, 338 965 22 88, 081 1976 1973, o scrivendo a info@insolitaguida.it.
 
Domenica sera, dalle 19.30 alle 22.30 “Scalzabanda contro Nymphoniks” presso Le Scalze, in Salita Pontecorvo 65 a Napoli. I Nymphoniksdi Parigi incontrano i “grandi piccoli” della ScalzaBanda, banda musicale di Montesanto: durante tutto il pomeriggio le due bande si scambieranno partiture, consigli, risate e travestimenti, a fine giornata si apriranno le porte della navata per regalare al pubblico il frutto di questo incontro. La ScalzaBanda è la banda musicale delle ragazze e dei ragazzi del quartiere Montesanto di Napoli nella tradizione delle bande di paese, il progetto ha avuto inizio nel mese di febbraio 2012 e coinvolge attualmente circa 75 bambini e ragazzi, dai 5 ai 16 anni, provenienti da contesti socioeconomici molto eterogenei. L’obiettivo principale del progetto è quello di realizzare un percorso d’inclusione, integrazione e contaminazione sociale attraverso la pratica musicale collettiva, http://www.scalzabanda.org/. La Nymphonik Orchestra è l'avventura umana di un gruppo di amici curiosi, uniti da un comune eccesso di buon umore e dall'amore per la musica; dicono di loro stessi che “l’unica vocazione del gruppo è quella di diffondere la musica, la danza e la festa sotto casa vostra, sui palchi e per le strade”. Il loro repertorio attinge a ritmi popolari del grande sud (cumbia, salsa, reggae, ska), dell’est (Bregovic, Markovic), dell’ovest (Budos Band, Marc Ronson, Earth Wind & Fire), http://www.nymphoniks.com/. Per partecipare al risultato finale del confronto musicale, si pagherà un ticket di 5 euro a titolo di sostegno delle bande e del progetto. Contatti – info: Joe Zerbib – 377 298 15 97.
Giovedì 16 Maggio 2019, 20:00 - Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 18:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP