Notte di San Lorenzo: astronomia, arte, musica, rito ed enogastronomia

Lunedì 10 Agosto 2020 di Salvio Parisi
Notte di San Lorenzo: astronomia, arte, musica, rito ed enogastronomia.
«Stanotte si sogna», sembra annunciare il meteo che promette bel tempo e cielo terso per questo 10 Agosto, San Lorenzo.

Questa sera, questa notte sui tetti, in terrazza o in giardino, in spiaggia o in campagna e nei boschi: tutti sguardo al cielo a osservare il manto di stelle e aspettare quella cadente per stringere occhi e pugni ed esprimere il desiderio più magico.

“San Lorenzo Notte di Stelle”, dovunque si organizzano eventi, incontri e appuntamenti col rito e la magia di questa ricorrenza tra musica, natura, arte e buona tavola.

Astro-turisti al Parco del Vesuvio per la passeggiata notturna più lunga e fresca di queste vacanze tra esplorazioni astronomiche e racconti di mito e astrologia.
 
 
 
All’Arena Spartacus Festival, la rassegna di cinema, danza, letteratura, musica e teatro che anima tutte le sere estive l’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere (il secondo più grande al mondo per dimensioni dopo il Colosseo) stasera il concerto di Lello Petrarca pianista, compositore e arrangiatore un viaggio musicale da “Morricone a Napoli”: un live inedito che miscelerà le musiche da film del grande Maestro scomparso da appena un mese con composizioni originali e rielaborazioni dei temi più noti delle varie tradizioni musicali, in primis quella partenopea.
 
Memorabile serata eno-gastro-musicale alla Tenuta Cavalier Pepe di Milena Pepe in Irpinia nei Campi Taurasini in collaborazione con Calici di Stelle. Ricercato menù del territorio in abbinamento coi vini della celebre cantina, tra fiano di Avellino, falanghina beneventana e il prezioso taurasi. A tavola i salumi irpini, il caciocavallo podolico, i porcini, il pecorino di Carmasciano o il maialino irpino, mentre tra i commensali l’elegante concerto jazz dei Quartet, ovvero Bruno Salicone  piano, Federico Milone sax, Francesco Galatro basso e Stefano De Rosa drums.
 
La festa più mitica della Notte di Stelle arriva al Fusaro sulla spiaggia del Nabilah col falò di Visit Naples.
La tradizione di questa notte ha origini tribali: gli antichi calcolarono che ogni anno in questi giorni la Terra attraversa lo sciame meteorico della costellazione di Perseo e che il momento clou avvenga esattamente la notte del 10 Agosto attraverso l’accensione di un falò. Così al Nabilah si avvicenderanno il rituale della Benedizione del Fuoco, l’orchestra e una scenografia mitica, le danze tutta notte intorno al fuoco mistico.
Wild tribe il dress-code e costume da bagno per un tuffo a mezzanotte.
 
Sul litorale flegreo all’Alma Beach, invece, le migliori eccellenze del territorio s'incontrano per un happening conviviale in collaborazione con Aspi da vivere con occhi, orecchi e palato a piedi nudi sulla spiaggia e in riva al mare. Regia musicale di di Valerio Barbaro (l’autore della riuscita cover ‘’Vola’’ di De Crescenzo) e cena gourmet a quattro mani con gli chefs Domenico Spataro del Dorian Gray & Ciro Russo resident dell’Alma. 
 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA