Il Sabato della Fotografia: il secondo appuntamento nella Sala Assoli con Elena Lucariello

Mercoledì 10 Novembre 2021
credits @Elena Lucariello

Dopo il successo dell’incontro con Tommaso Le Pera, Il Sabato della Fotografia giunge al suo secondo appuntamento in Sala Assoli: sabato 13 novembre alle ore 18,30 prende il via il progetto “Riti”, ideato da Pino Miraglia, curatore dell’intera rassegna. Tocca a “Sacrificium” di Elèna Lucariello inaugurare il ciclo di 4 mostre che occuperanno lo spazio espositivo di Sala Assoli per la stagione 2021/2022 di Casa del Contemporaneo a Napoli. La mostra sarà visitabile fino al 30 dicembre.

Eléna Lucariello è giovanissima e accosta immagini di natura, luoghi arcaici e sacri ad animali per trovare, forse, risposte o porre quesiti tra questi elementi. La contemplazione, la preghiera, tra “il prima e il dopo” l’atto sacrificale, è l’esercizio spirituale che fa lo spettatore osservando i suoi trittici. «Il progetto Sacrificium nasce dall'idea di creare una riflessione sul rapporto tra la natura, la vita e il concetto del sacro – afferma la fotografa -. Il sacrificio è il processo interiore che dice della vita, è il nome che do alla mia domanda sulla vita. Lavorare sul concetto di sacrificio significa, per me, individuare un’attesa che qualcosa accada, che qualcosa si collochi nella sfera del sacro, immortalata dall’attimo dello scatto fotografico». «Quello di Eléna è un piccolo lavoro dell'anima. - le fa eco Miraglia - Un inizio di ricerca sviluppata in forma di 5 trittici; delicati, essenziali nella loro composizione».

Giunto alla sesta edizione, il sabato della fotografia rientra nel progetto “Movimenti per la fotografia” nato nel 2012 da una sinergia tra il MAV (Museo Archeologico Virtuale di Ercolano), camerachiaraimage di Pino Miraglia, e l’associazione culturale 180° Meridiano con lo scopo di diffondere la cultura fotografica nelle scuole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA