Sport, natura e tanto altro: l'ultimo weekend di maggio è spettacolare

Sport, natura e tanto altro in quest'ultimo fine settimana di maggio.
di Irene Saggiomo

  • 139
L’ultimo fine settimana di maggio è ricco di iniziative, percorsi e esperienze divertenti, ecco alcune proposte.
 
Domani mattina, dalle 10 alle 13, al Circolo Nautico Posillipo (via Posillipo 5 a Napoli) si terranno le prove di Sup Yoga Pilates con la maestra Idelis Tovar. Si tratta di una pratica di yoga in equilibrio sulla tavola da sup (acronimo di stand up paddle), una variante del surf in cui si sta in piedi e si pagaia sull’acqua. La disciplina dello yoga sul sup comincia con un riscaldamento (che può essere fatto anche sul molo), per poi proseguire con una sequenza di posizioni yoga (in base al livello della classe), con esercizi di respirazione e meditazione, e con una lunga parte dedicata al rilassamento finale in Shavasana, cullati dalle onde ma ancorati al fondale. Il beneficio di praticare yoga galleggiando sull’acqua è sicuramente quello di maggiore concentrazione e sforzo fisico dovuto alla necessità di trovare l’equilibrio precario dato dall’oscillazione del galleggiamento; addominali e glutei lavorano in maniera sicuramente più efficace, per un risultato di utilizzo profondo della muscolatura. Ma i benefici di questa pratica non sono solo fisici: galleggiare sull’acqua calma e rilassa gli stati emotivi come stress, ansia, rabbia e tristezza. Il contatto con la natura dona un senso di appartenenza con l’ambiente, favorisce la pace e il distacco dalla vita quotidiana. Per informazioni, orari, costi, si potrà telefonare Idelis al 3341248570.
 
Sabato mattina, sulle sponde del lago d’Averno “birdwatching agli inferi”. L’associazione K’ayla Nature, con il patrocinio di Associazione Ardea, ha in programma una mattinata di avvistamenti degli uccelli che abitano la ricca fauna del lago d’Averso, perché in pochi sanno che rappresenta per la zona flegrea un importantissimo sito di nidificazione e svernamento delle molteplici varietà di uccelli acquatici, nonché uno strategico punto di sosta per l’avifauna migratoria. Questo lago di origine vulcanica, infatti, è inserito nella Rete Natura 2000, istituita per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati. In questo periodo si possono avvistare sia specie legate agli ambienti acquatici (Svasso maggiore, Tarabusino, Cannaiola) che quelli da ambienti di macchia e boscaglia (Poiana, Sparviere, Gheppio, Sterpazzola). Per facilitare le osservazioni saranno messi a disposizione dei partecipanti cannocchiale e guide da campo. La quota di partecipazione è di 10 euro, i bambini di età inferiore agli 8 anni non pagano. L’appuntamento è alle ore 9 all’uscita della fermata Lucrino della Cumana. Per informazioni più dettagliate ed iscrizioni contattare Andrea Senese al numero 3339301181, k.andreasenese@gmail.com, oppure Valerio Russo al 3661114554, valerio.giovanni.russo@gmail.com. 
 
Anche al parco Virgiliano e alla baia di Gaiola, è in programma per domenica una mattinata di “biodiversità urbana e di birdwatching. Accompagnati da un ornitologo si scoprirà l’importanza del verde urbano per l’avifauna cittadina, per le specie nidificanti e per quelle migratrici. S’imparerà a conoscere e riconoscere gli uccelli più caratteristici degli ambienti cittadini, ma anche quelli che preferiscono ambienti di falesia (come il falco pellegrino ed il corvo imperiale) e di macchia mediterranea (come l’occhiocotto e la sterpazzolina) che hanno trovato nel Parco Virgiliano un habitat ideale. Inoltre, percorrendo le panoramiche vie che portano alla Gaiola, si potranno distinguere alcune delle essenze tipiche degli ambienti mediterranei e tutta quella serie di piccoli animali legati a questi ultimi. Per facilitare le osservazioni saranno messi a disposizione dei partecipanti cannocchiale e guide da campo. L’organizzazione è la stessa del Lago d’Sverno, quindi la quota di partecipazione è uguale, 10 euro per gli adulti, mentre i bambini di età inferiore agli 8 anni non pagano. Per informazioni più dettagliate ed iscrizioni contattare Andrea Senese al numero 3339301181, k.andreasenese@gmail.com, oppure Valerio Russo al 3661114554, valerio.giovanni.russo@gmail.com. 
 
Sabato sera si resta a Posillipo per partecipare al tour “Fantasmi a Posillipo, storie d’amore e morte al Parco Virgiliano”. Appuntamento alle 19.15 all’ingresso del parco, dove la studiosa di storia di Napoli Laura Miriello racconterà di tutti i delitti passionali avvenuti nella storia della collina di Posillipo; sarà una visita
teatralizzata notturna a spasso per il dedalo di sentieri del Virgiliano. Si comincerà al tramonto e saranno proprio gli spettri che vagano nelle ombre ad apparire nella notte, e a condurre i partecipanti nelle loro storie d'amore e morte. Sarà lo spirito che infesta palazzo Donn'Anna (Anna Carafa, sposa del vice re di Napoli), a raccontarci la verità sulla sua morte; così come lo spettro della regina Giovanna II, emergerà dagli abissi della storia per svelare le sue verità. Infine nella Valle dei Re, la zona più infestata del parco secondo la leggenda, le anime racconteranno l'ultima verità agli spettatori lasciando, come da tradizione, i numeri legati alla loro apparizione. Per partecipare alla visita storica teatralizzata del parco bisognerà prenotare al numero 3206875887, il ticket ha il costo di 10 euro a persona.
 
Domenica mattina “WalkZone” al Real Bosco di Capodimonte (ingresso di Porta Miano in via Discesa Bellaria 6). Appuntamento alle 9.30 per la camminata sportiva del parco, l’allenamento include esercizi di fitness dinamico lungo il percorso, ad accompagnare il gruppo di partecipanti ci sarà un team di istruttori, ma per non disturbare la quiete del parco, ognuno avrà delle cuffie wireless per ascoltare le indicazioni. E mentre il corpo beneficerà del sano sport all’aria aperta, si potrà ammirare la natura dei bellissimi viali dello spianato che circonda la Reggia, gli splendidi giardini e gli edifici monumentali come l’antica Fabbrica della porcellana di Capodimonte, la chiesa di San Gennaro, e altre costruzioni originariamente legate alle attività produttive del bosco come la Capraia e la Fagianeria. Il costo di partecipazione è di 10 euro, per le iscrizioni si potrà scrivere a info@walkzone.eu.
 
Dedicata alla poesia la giornata di domenica in piazza Mercato con “SegninVersi – attacco d’arte poetico”. La manifestazione ha lo scopo di riportare colori e anima in una delle piazze più antiche di Napoli che da tempo vive una situazione di degrado a causa dei lavori Unesco che bloccano flussi turistici e spingono molte attività commerciali a chiudere. Un collettivo associativo riporterà in piazza felicità e bellezza attraverso un intervento poetico, artistico, teatrale, musicale e urbanistico. Il progetto si ispira al “Diritto alla Felicità” (tema del maggio dei monumenti 2019). Il programma della manifestazione inizia alle ore 10 con venti artisti emergenti (selezionati da un contest poetico collegato a questo evento) che dipingeranno componimenti poetici inediti su altrettante 20 saracinesche di piazza Mercato, poesie e disegni raccontano il tema del Diritto alla Felicità. Durante la performance di pittura, alcuni musicisti di strada animeranno la piazza con note di tromba. Oltre al crowdfunding, chiunque volesse contribuire alla realizzazione dell’evento, potrà farlo fornendo materiali utili come pittura e pennelli). Alle 11.30 ci saranno letture di poesia inedite, sarà dato spazio anche all’ascolto di poesie non in programma, basterà presentarsi e proporsi con i propri versi, sono ammesse le poesie scritte da autori adulti e da bambini. A proposito dei più piccoli, durante la manifestazione ci saranno dei laboratori didattici dedicati a loro, in particolare “il tappeto di sale e il mosaico di plastica”, una proposta che ha lo scopo di stimolare un approccio più consapevole della risorsa mare attraverso il gioco; si potrà partecipare anche il laboratorio di decorazione di una “scorz”, che consiste nel creare e decorare un rifugio temporaneo, o ancora si potrà realizzare una bacheca di cartone con i post-it, che serviranno alla scrittura di un fumetto. Alle ore 16:30 Retake Napoli effettuerà un’azione di riqualifica urbana e darà vita ad un piccolo laboratorio creativo grazie al quale si mostreranno esempi di arredo urbano temporaneo. In serata, verso le 18, si darà il via ad una live performance teatrale insieme all’attore e regista Luigi Laperuta: “Le Vie di Masaniello”, scritto dall’autrice Barbara Risi che si propone di riportare in piazza le vicende della battaglia di Masaniello. Alle ore 19:30 è previsto l’arrivo dei runners partiti da Mergellina, che compiranno una corsa in occasione di questo evento. 
 
Domenica sera spazio alla musica dell’Orchestra amatoriale Scarlatti alla chiesa dei SS. Marcellino e Festo (Largo San Marcellino 10, Napoli). Appuntamento alle ore 19 con l’orchestra amatoriale diretta da Gaetano Russo, Bruno Persico, Federico Odling, che eseguiranno le musiche di A. Scarlatti, J. B. Chevalier de Saint-Georges, J. Massenet, S. Rachmaninov, E. Caruso, I. Albéniz, F. Churchill, K. Jenkins, B. Persico. Ma prima del concerto sarà possibile partecipare alla visita guidata riservata al pubblico del concerto, basterà presentarsi al chiostro alle 18.15. In programma anche un monologo teatrale di Beatrice Baino dal titolo “Il fantasma di Palazzo Spinelli – la Zingara”. Una serata, quella di domenica, di musica, scena e arte a San Marcellino; il costo del biglietto è di 5 euro, sono previste prevendite presso ticketOnLine e su www.azzurroservice.net, oppure un’ora prima del concerto al botteghino di San Marcellino. Per maggiori informazioni si potrà telefonare allo 081.2535984, o scrivere a ingo@nuovaorchestrascarlatti.it.
 
Venerdì 24 Maggio 2019, 20:30 - Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 18:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP