«Troisi poeta Massimo», la mostra di Napoli prorogata al 26 settembre

Lunedì 26 Luglio 2021
«Troisi poeta Massimo», la mostra di Napoli prorogata al 26 settembre

Successo di pubblico e proroga a grande richiesta per la mostra «Troisi poeta Massimo», dedicata a Massimo Troisi, che resterà aperta a Napoli a Castel dell’Ovo fino al prossimo 26 settembre, due mesi in più rispetto alla scadenza originariamente prevista. 

La mostra multimediale, promossa e organizzata da Istituto Luce – Cinecittà con l’Assessorato all’Istruzione, alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e 30 Miles Film, con il riconoscimento di MIC, Ministero della Cultura – Direzione generale Cinema e Audiovisivo e Regione Campania, in collaborazione con Archivio Enrico Appetito, Rai Teche, Cinecittà si Mostra e Cinecittà News, è curata da Nevio De Pascalis e Marco Dionisi con la supervisione di Stefano Veneruso, regista e nipote di Massimo Troisi. 


«Troisi poeta Massimo» comprende più di 80 fotografie provenienti da archivi professionali, familiari, di amici e colleghi, che raccontano il lato più sensibile e intellettuale di Troisi, un «Pulcinella senza maschera» naturale erede di Eduardo e capace di attualizzare la tradizione partenopea sfuggendo dai cliché. 

Napoli e la napoletanità sono il filo conduttore di tutta l’esposizione, che presenta un percorso interamente dedicato al rapporto di Troisi con la “sua” città tra fotografie private, immagini d’archivio, locandine, filmati, documenti e carteggi personali inediti che conducono il pubblico nell’animo umano di Troisi

Numerosi i protagonisti del mondo della cultura e dello spettacolo che in queste settimane hanno visitato la mostra, fra cui lo scultore Lello Esposito (un’opera del quale, un Pulcinella dedicato a Troisi, è esposta), Alessandro Siani, Maurizio De Giovanni, Fiorella Mannoia, Gino Rivieccio, l’attore serbo Darko Peric protagonista della serie Tv “La casa di carta” nel ruolo di Helsinki, Ludovica Nasti, protagonista de “L’Amica geniale”, Fortunato Calvino, Clementino, Pasquale Palma, il direttore di Film Commission Campania Maurizio Gemma e tanti altri. E poi, all’interno del mondo delle Istituzioni, dell’Università e dell’economia hanno visitato la mostra fra gli altri  l’Ambasciatore di Israele in Italia Dror Eydar, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il senatore vicepresidente della Bicamerale sulle autonomie regionali Vincenzo Presutto, il presidente di Piccola Industria Confindustria Campania Pasquale Lampugnale e la presidente della società italiana di Endocrinologia Annamaria Colao.

Video

La mostra è visitabile presso Castel dell'Ovo dal 7 maggio al 26 settembre 2021

Info e biglietti www.coopculture.it

Prenotazione obbligatoria per sabato, domenica e festivi

Giorni e orari:

da martedì a domenica 10.00 - 1945, ultimo ingresso ore 19.00

lunedì 10.00 - 18.30, ultimo ingresso ore 17.45

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA