Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ethnos, il programma del weekend tra Ercolano e San Giorgio a Cremano

Martedì 13 Settembre 2022
Ethnos, il programma del weekend tra Ercolano e San Giorgio a Cremano

Dopo il successo dei primi appuntamenti dello scorso fine settimana, la rassegna itinerante di Ethnos, il festival internazionale della world music ideato e diretto da Gigi Di Luca, entra nel vivo questo week end.

In programma fino al prossimo 3 novembre, Ethnos è programmata e co-finanziata dalla Regione Campania attraverso Scabec e dal Ministero della Cultura. Questa XXVII edizione è organizzata da La Bazzarra che propone diversi appuntamenti tra musica e teatro, nelle ville del Miglio d’Oro.

Il programma del weekend 

Venerdì 16 settembre il festival Ethnos giunge a Ercolano dove, alle 20.30 al Parco sul mare di Villa Favorita, va in scena "Appassionata", il reading teatrale-musicale con Cristina Donadio. L’attrice partenopea rende omaggio alla donna del Mediterraneo e ai luoghi in cui la sua essenza è viva, alla sua eterna bellezza e alla sua grazia resistente, accompagnata da Mario Crispi (fiati etnici), Giovanni Seneca (chitarra classica e chitarra battente) e Francesco Savoretti (percussioni). Un incontro tra una narrazione poetica - da Sofocle a Moscato, da Yourcenar a Lorca, da Viviani a Patroni Griffi - con le suggestioni degli strumenti etnici dell’ensemble, sospeso tra il classico e il contemporaneo. Lo spettacolo, per la regia di Gigi Di Luca, è co-prodotto dal Festival Adriatico Mediterraneo di Ancona e da Formedonda di Palermo, oltre che dallo stesso festival vesuviano.

Sabato 17 settembre Ethnos ritorna a San Giorgio a Cremano. Dalle ore 19 alle Fonderie di Villa Bruno è in programma il concerto del musicista cinese Wang Li. L’acclamato polistrumentista e cantante di Tsingtao (Shandong) presenta un solo live con l'arpa Jaw, il flauto calabash e piccoli strumenti twangy, dando vita a un’esibizione ipnotica di grande fascino evocativo. A Villa Vannucchi, invece, sono in programma due appuntamenti. Il primo (alle 20.30) con le finali di Ethnos GenerAzioni, contest per artisti under 35, dove si esibiranno per la sezione musica Racines, Hiram Salsano e Brigan Band. Il secondo, dalle ore 22.30, con il live degli argentini Aguamadera: il gruppo composto da Marco Grancelli (voce e chitarra), María Cabral (voce, cuatro venezuelano) e Vanesa Garcia (percussioni) presenta dal vivo l'ultimo album “Las historias que han dejado”, registrato a Buenos Aires sotto la direzione artistica di Elizabeth Morris. Un lavoro che spazia da composizioni ispirate a più generi, come la chacarera argentina, la zamba o il huayno, il joropo venezuelano, il merengue, la gaita zuliana e il valzer peruviano.

Domenica 18 settembre, sempre a San Giorgio a Cremano, dalle ore 18 alle Fonderie di Villa Bruno sono in programma le finali della sezione teatro di Ethnos GenerAzioni con Christian Sidoti, Contestualmente Teatro e BDP Young. A Villa Vannucchi poi, dalle 20.30, è in programma l’atteso concerto della cantante portoghese di origini capoverdiane Carmen Souza. Considerata una delle voci più interessanti della nuova generazione della world music, la quarantunenne vocalist di Lisbona è un’artista versatile che fonde in uno stile molto personale batuke, morna, jazz, blues e soul. Ad accompagnarla dal vivo sul palco del festival Ethnos troviamo il bassista portoghese Theo Pascal e il batterista mozambicano Elias Kacomanolis.

I prossimi incontri 

Il 23 settembre Maria Mazzotta alla Reggia di Portici, il 24 settembre a San Giorgio a Cremano, la star maliana Oumou Sangaré e il 2 ottobre sempre a San Giorgio, le finali della categoria danza di Ethnos GenerAzioni e il doppio spettacolo di Movimento Danza e Compagnia Tarantarte. Infine, Ethnos per le Scuole che vede protagonisti di due incontri-concerto alle Fonderie di Villa Bruno, Cafè Loti - ovvero Nando Citarella, Stefano Saletti e Pejman Tadayon – il 13 ottobre e Raiz & Radicanto il 3 novembre.

I biglietti per assistere agli eventi della XXVII edizione del festival Ethnos sono disponibili su AzzurroService.

© RIPRODUZIONE RISERVATA