La Full Heads compie 10 anni: l’etichetta napoletana festeggia con una mega compilation

Mercoledì 30 Dicembre 2020 di Gennaro Morra
Copertina della compilation

Quarantasei canzoni eseguite da trentanove artisti, una mega compilation, disponibile da oggi sulle maggiori piattaforme digitali, per festeggiare i suoi primi dieci anni di vita. La Full Heads, l’etichetta discografica napoletana fondata e diretta da Luciano Chirico, ha scelto di celebrare in questo modo un decennio di musica: produzioni partite da Napoli ma che spesso hanno attraversato i confini regionali per incontrare il favore del pubblico a livello nazionale e internazionale.

 

 

E a scorrere la track list di questa Full Heads - Ten Years si leggono i nomi di solisti e band che in questi anni hanno portato la musica del nuovo Neapolitan Power in giro per l’Italia e il mondo. Ci sono ovviamente i Foja, La Maschera e gli ‘A67, punte di diamante della famiglia Full Heads, ma anche PeppOh, Tommaso Primo, Fede ‘n’ Marlen e tanti altri esponenti di un movimento musicale di cui l’etichetta partenopea è stata uno dei maggiori propulsori. E grazie a un’opera di costante e accurata ricerca di talenti emergenti, la Full Heads ha portato a casa prestigiosi premi e riconoscimenti come il David di Donatello, il Premio Parodi, la presenza nella cinquina finale delle Targhe Tenco e il trionfo a X-Factor di Anastasio, che poi ha partecipato anche al Festival di Sanremo.

«Sono stati dieci anni che abbiamo vissuto da protagonisti nella scena musicale locale, dove ci siamo confrontati con sfide nazionali e internazionali con tour che hanno portato i nostri artisti in giro per l'Europa, in Canada e USA fino ad arrivare in Corea del Sud – racconta Luciano Chirico –. Questo decimo anno è stato dei più difficili a causa della crisi in atto, ma è doveroso festeggiare il compleanno di una label fatta da un team di lavoro straordinario che con entusiasmo continuerà la sua opera, rilanciandosi con nuovi progetti. Lavorare e vivere di musica è il sogno di molti e noi come Full Heads, oramai una factory, ci siamo riusciti condividendo con il pubblico il suono del battito del cuore della nostra amata Napoli».

E con l’annuncio della prossima uscita dei nuovi album dei Foja, La Maschera e Fede ‘n’ Marlen è chiaro l’intento di continuare a puntare più che mai sulla musica made in Naples anche in futuro: «Sono convinto che nulla è più esportabile della musica partenopea e che Napoli sia il brand più internazionale che abbiamo in Italia – conclude Chirico –. Il desiderio è di avere sempre più energie per continuare con questo percorso, conservando le nostre radici e contaminandole con tutte le culture del mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA