Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lido Varca d'Oro, Roots on the Beach: ode a Bob Marley

Mercoledì 18 Maggio 2022
Lido Varca d'Oro, Roots on the Beach: ode a Bob Marley

La tribù pacifista napoletana ha scelto di radunarsi al Lido Varca d’Oro di Varcaturo per celebrare il credo della fratellanza e della musica come simbolo del benessere spirituale. Così l’appuntamento di domenica 22 maggio con il progetto Roots on the beach è una occasione preziosa per vivere insieme una dimensione del canto che è allo stesso tempo introspezione e allegria, goliardia e rispetto per l’umanità.

Al tramonto, a pochi metri dal mare, sul palco del Livingston Sunset ecco arrivare un collettivo di cantanti protagonisti di una domenica che vuole recuperare il senso di comunità. Un progetto in cui crede tanto Salvatore Trinchillo, manager della struttura balneare, con la direzione artistica di Giulio Montella per Michelemmà Rewind. Sul palco, a rendere vibrante il concerto per un set lungo un paio d’ore, saranno schierati il rapper Peppoh (Giuseppe Sica), il rastaman Valerio Jovine, l’etno-rapper Andrea Tartaglia e il sudista-funk Nicola Caso, affiancati per l’evento dal basso tellurico di Jrm (alias Massimo Iovine della 99Posse).

I repertori di ciascun artista diventano una matrice comune: le barre metropolitane di Peppoh si innestano nel canto giamaicano di Jovine, il folk acquatico di Tartaglia si sposa con le dinamiche spiritose di Nicola Caso, creando un mulinello ritmico in cui è dolce naufragare.

A seguire, potranno brillare i titoli dell’archivio urbano della 99Posse, che renderà fertile il terreno per l’ode, fra tenerezza e passione civile, dell’immortale canzoniere di Bob Marley: da «Africa Unite» a «Rootz Rock Reggae», da «One Drop» a «No Woman No Cry». Prima e al termine del live, in consolle, le selezioni audaci e rétro del dj Enzo Casella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA