Napoli, il concerto dell'Epifania ha 25 anni: festa con Allevi, Sastri, Avion Travel e altri

Venerdì 3 Gennaio 2020

Compie 25 anni il Concerto dell'Epifania in programma domani, sabato 4 gennaio, alle 20.30, al Teatro Mediterraneo di Napoli, e che sarà poi trasmesso lunedì 6 gennaio, alle ore 9.30 su Rai1, con la conduzione di Ingrid Muccitelli. Tra i protagonisti Giovanni Allevi, Lina Sastri, Francesco Di Leva, Avion Travel, Nesli, Livio Cori e La Zero, ma ampio spazio è dedicato ai giovani come la 14enne Fabiana vincitrice di «Musica Giovane 2020». La venticinquesima edizione del concerto dell'Epifania non è solo musica: memoria, solidarietà e fraternità saranno le parole chiave, ispirate dal messaggio di Papa Francesco, intorno alle quali ruoterà il concerto ideato e promosso dall'Associazione Oltre il Chiostro onlus, presieduta da Giuseppe Reale, autore dello spettacolo, e prodotta per la Rai dalla Melos International di Dante Mariti, assieme all'Associazione Musica dal Mondo, che cura l'intera organizzazione dell'evento. La Direzione artistica è affidata a Francesco Sorrentino.

L'evento gode del sostegno della Presidenza della Regione Campania e dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli. «Venticinque edizioni del Concerto dell'Epifania - afferma Reale - hanno significato un importante sforzo organizzativo, coinvolgendo enti ed istituzioni, aggregando persone e stimolando energie. Dal primo brano musicale eseguito sotto le capriate della maestosa e silente Basilica di Santa Chiara, oltrepassandone la sacra soglia, sino all'ultima edizione del 2019 sono stati 286 gli artisti che hanno accolto il nostro invito a contribuire con la loro presenza». «Migliorarsi di anno in anno - dice il direttore artistico Francesco Sorrentino - non è mai semplice, ma anche quest'anno abbiamo allestito un parterre di grande respiro. Avere un compositore di fama internazionale come Giovanni Allevi che apre la XXV edizione del Concerto dell'Epifania è motivo di orgoglio». Per Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale della Campania, «iniziative come il Concerto dell'Epifania rappresentano la faccia migliore di Napoli e della Campania».

Sul palco del Teatro Mediterraneo, accompagnati dall'Orchestra di Santa Chiara, diretta dal maestro Adriano Pennino, si alterneranno diversi «artigiani della pace», come il compositore Giovanni Allevi, che aprirà il XXV Concerto dell'Epifania. Lina Sastri ricorderà Pino Daniele, nel quinto anniversario della sua scomparsa, cantando Napule è. In programma anche la performance dell'attore Francesco di Leva, che si esibirà nel monologo «Sei mio fratello», tratto dallo spettacolo teatrale Muhammad Alì. Nel corso della manifestazione saranno consegnati, a cura del direttore del Centro Permanente di Ricerche e Studi sul Presepe Napoletano Umberto Grillo, anche i premi «Nativity in the World 2020». Per la sezione «Solidarietà Sociale» di Nativitiy in the World, curata da Paolo Gentile, presidente dell'Associazione Politiche Sociali e Progetti, sarà premiata l'Associazione «Le museper-l'oro» per il progetto «Banda Sbandata» che vede come protagonisti un gruppo ragazzi down in una band di percussionisti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA