Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, gli «Incognito» arrivano al Varca d'Oro: Bluey e la sua band iniziano il tour estivo

Martedì 5 Luglio 2022
Napoli, gli «Incognito» arrivano al Varca d'Oro: Bluey e la sua band iniziano il tour estivo

In * kuhg * nee * towI. «Incognito». Sono note musicali già le quattro sillabe che compongono il loro nome. Il nome di un progetto, di una band, di una formazione britannica originaria delle Mauritius che ancora adesso è un inno allo stile, alla grazia, al saper fare musica e alla convivenza in palcoscenico. Che diventa esplosivo e carezzevole cocktail di funk, r’n’b, jazz, soul. Grazie all’estro e alla passione di Bluey (alias Jean Paul Maunick) che ne è tuttora il leader, hanno realizzato album-manifesto di quello che è consegnato alla storia della musica come acid-jazz, con l’angelo custode Gilles Peterson a curarne le produzioni e i viaggi nei continenti. E in questa vorticosa estate 2022 aprono il tour nazionale italiano con un concerto in spiaggia al Lido Varca d’Oro di Varcaturo (Napoli). Sul palco, schierando dodici elementi tra musicisti e vocalist, gli Incognito presenteranno anzitutto i titoli del disco «Tomorrow’s New Dream» pubblicato nel 2019. Dopodiché, è già pronto il carosello melodioso e suadente che inanella «Still A Friend of Mine», «Don’t You Worry ‘Bout A Thing», «Talkin’ Loud» e «Always There».

E poi Marracash, Feel the Real. Va detto: è uno show per chi ama e colleziona i vinili doc ma in questo caso può ascoltare voci e suoni fisicamente. Live. Il mare, per una notte, diventa il letto. Con dodici elementi schierati sul palco, gli «Incognito» sono prontissimi a inondare di ossigeno e benefiche vibrazioni ritmiche il litorale flegreo. In compagnia di Bluey (chitarre / voce), ecco al canto Imaani, Natalie Duncan e Tony Momrelle, Matt Cooper (tastiere), Francis Hylton (basso), Francesco Mendolia (batteria), João Caetano (percussioni), Charlie Allen (chitarra solista), Sid Gauld (tromba), Max O’Donnell (chitarre) e Paul Booth (sassofoni e fiati). Partner ufficiale della serata è Radio Yacht. Già pronti sul palco e in consolle Roberto Barone e Lupo di Mare per un appassionato warm up sotto le stelle in riva al mare e sulle frequenze www.radioyacht.com ci sarà la diretta dell’evento. Masterclass + jam session + cena Da non sottovalutare, poi, che nei giorni precedenti il concerto, all’Auditorium Novecento Napoli – angolo via Mezzocannone – Francis Hylton e Francesco Mendolia terranno una masterclass con cantanti e musicisti cui seguirà una cena al Lido Varca d’Oro di Varcaturo. Coordinamento e produzione sono a cura di Nea Arcadia Studio, posti limitati. Infoline 328 4533469. BIO band. Nati in Inghilterra nel 1979 dalla volontà e dal talento di Jean-Paul «Bluey» Maunick, gli «Incognito» sono un esperimento in costante mutamento, proprio come la musica che assemblano. In oltre 30 anni di carriera hanno pubblicato 15 album e la fluidità nelle composizioni è un loro elemento identificativo, esplorando il soul, il funk, l’r&b. I successi dei primi anni Duemila vengono confermati nel 2010 dalla pubblicazione di Live in London: the 30th Anniversary Concert e Transatlantic R.p.m. arricchito dalle performance dell’americana Chaka Khan e del siciliano Mario Biondi. Nel 2012 gli Incognito hanno pubblicato “Surreal”, seguito da «Amplified Soul», «In Search of Better Days»  e dall’ultimo «Tomorrow’s New Dream» . In ceralacca, opere di purissimo mix tra toni acid jazz, disco, funky, con i contributi di numerosi musicisti e cantanti. Tra i tanti: George Benson, Stevie Wonder, Jocelyn Brown, Al Jarreau, Marcus Miller e Paul Weller.

© RIPRODUZIONE RISERVATA