Napoli World 2022, da mercoledì il primo showcase festival di world music della città di Napoli

Tutta la rassegna è dedicata a Marcello Colasurdo, colonna fondamentale della musica folk e popolare napoletana

Parte Napoli World 2022
Parte Napoli World 2022
Lunedì 5 Dicembre 2022, 19:01
3 Minuti di Lettura

Dal 7 al 10 dicembre - Napoli

Fondazione Foqus - Teatro Nuovo - Teatro Mediterraneo 

Napoli World 2022 è il primo showcase festival di world music della città di Napoli, evento live rivolto ai musicisti e agli addetti ai lavori del campo musicale ma aperto alla città. 

L'iniziativa, finanziata e promossa dal Comune di Napoli nell’ambito del progetto Napoli Città della Musica, è fortemente voluta dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi.

«Napoli World è un altro straordinario traguardo che il sindaco Manfredi raggiunge per il progetto di Napoli città della musica. Oltre 70 delegati dal mondo e dall'Italia, contest di giovani artisti napoletani emergenti e loro valorizzazione professionale, incontri B2B, formazione e audience development attraverso la canzone napoletana, spettacoli gratuiti per cittadini e turisti e tanto altro ancora, per una Napoli policentrica ed internazionale per una Napoli sempre più al centro delle dinamiche non solo artistiche ma produttive e di business del comparto musica, nel bacino del Mediterraneo e nel mondo», spiega Ferdinando Tozzi delegato per l'industria musicale e dell'audiovisivo. 

Lo show-case festival e meeting b2b si svolgerà dal 7 al 10 dicembre presso la Fondazione Foqus, il Teatro Nuovo ubicati nei suggestivi Quartieri Spagnoli, per poi concludersi con un grande evento al Teatro Mediterraneo confermandosi anche come iniziativa policentrica.

Il programma prevede 17 esibizioni live per oltre 70 direttori artistici e manager internazionali e nazionali, ben 30 provengono da Spagna, Argentina, USA, Korea del Sud, Norvegia, Ungheria, Mauritius, Isole Baleari, Canada, Portogallo, Capo Verde, Serbia, Marocco, India, Francia, Uganda, Tunisia, Slovacchia, Isole Canarie, Irlanda, Inghilterra, Belgio, Repubblica Ceca. Il loro compito è assistere ai concerti degli artisti napoletani invitati e selezionati per permettere loro di valutarli in ottica di potenziali collaborazioni futura ed inserirli nei loro programmi artistici. Tra i prenotati troviamo anche oltre 80 artisti che frequenteranno il festival. 

Video

Tutta la rassegna è dedicata a Marcello Colasurdo, colonna fondamentale della musica folk e popolare napoletana riconosciuta in tutto il mondo. In una fase delicata della sua vita il Comune di Napoli ha ritenuto opportuno, vista l’alta figura artistica e rappresentativa della cultura partenopea, di sostenere le cure ospedaliere. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA