Notti live alla Corricella: tributo accorato a Pino Daniele

Venerdì 27 Agosto 2021 di Salvio Parisi
I Terramia alla Corricella

Ancora infuocate le giornate di fine agosto: gremiti i luoghi di vacanza in tutta la Campania e sulle isole si registra ancora il pieno di turisti da ogni dove.

Movida e mondanità sembrano esorcizzare con generoso ottimismo ma anche con cautela e misure adeguate lo spauracchio degli allarmi Covid. 

A Procida ad esempio è un tripudio di presenze straniere, complici anche le temperature sostenute di questa coda d’estate e l’immancabile brezza che tira sui localini in riva al mare.

Mentre si prepara al 2022, la Capitale Italiana della Cultura  vive una stagione florida di iniziative ed eventi.

Al “Chiaro di Luna” sulla pittoresca Corricella Sandro Quirino organizza gli aperitivi più musicali ed eleganti, a base di drink con frutta a kilometro zero, gelati super-artigianali e session dal vivo accanto a un pianoforte a coda tutto bianco.

Poche sere fa «Terramia» era l’omaggio all’indimenticabile Pino Daniele del cui celebre album la tribute band porta il nome: tre sui sette elementi, ovvero la voce e chitarra di Luciano Pierro, la jazzy drum di Gino Insenga Tatafiore (componente all’epoca della magica ciurma di Pino) e la tastiera e chitarra acustica di Paolo Castaldo.

Je so pazz, Napul’è, Alleria, Yes I know my way, Chill è nu buon uaglione, Quann chiove, I say I sto ccà, Na tazzulell e cafè… solo alcuni dei pezzi dalla lunga playlist suonata e cantata fino a tardi insieme a tutto il pubblico che ha affollato il cocktail bar bianco e blu sul grazioso molo degli innamorati.

“Chi ten o mare” l’omaggio finale del terzetto alla Corricella con un lungo applauso e poi via verso la terraferma per un altro live al tramonto del giorno dopo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA