Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Pomigliano Jazz», torna il classico concerto sul cratere del Vesuvio

Lunedì 18 Luglio 2022
«Pomigliano Jazz», torna il classico concerto sul cratere del Vesuvio

La XXVII edizione del festival «Pomigliano Jazz» in Campania si terrà dal 16 al 31 luglio 2022, con un programma di appuntamenti che, oltre alla città di Pomigliano d’Arco, toccherà anche Avella, Boscoreale e il Parco Nazionale del Vesuvio, confermando l’ormai classico concerto al tramonto sul Cratere del Vesuvio. Nell’arco di due settimane si alterneranno sul palco itinerante della XXVII edizione star del jazz, musicisti campani e grandi nomi della musica italiana e internazionale.

Dalla pianista giapponese Hiromi, alle stelle cubane Chucho Valdés e Paquito D'Rivera, dal bassista e cantante israeliano Avishai Cohen, al vocalist Raiz, da Enzo Avitabile con l'orchestra napoletana di jazz al chitarrista norvegese Eivind Aarset. E ancora, Enrico Pieranunzi, Marco Zurzolo, Gigi De Rienzo, Francesco Nastro, Alessandro Tedesco, Valentina Ranalli, il trio Marziani-Napolitano-Del Pezzo, Claudio Romano, Franco Piccinno, il producer Marco De Falco. Programmato e finanziato dalla regione Campania e dal Ministero della Cultura, il festival è organizzato dalla «Fondazione Pomigliano Jazz» con «Scabec», in partenariato con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e i comuni di Pomigliano d’Arco e Avella. Nel Parco Nazionale del Vesuvio confermato il suggestivo Concerto al Cratere, a cui si aggiungono altre due serate, tutte all’insegna del plastic-free e della riduzione degli impatti ambientali.

L’Ente Parco, dopo due anni di limitazioni dovute alla pandemia, ritorna ad ospitare i concerti del «Pomigliano Jazz» in Campania, con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere importanti siti e progetti, che in questi due anni sono stati realizzati nell’ambito del «Grande Progetto Vesuvio». Il 21 luglio il festival approda al nuovo Museo del Parco Nazionale del Vesuvio di Boscoreale, inaugurato a giugno 2021, dove, nell’accogliente arena all’aperto del sito museale, andrà in scena «Cantare Pieranunzi»: un concerto intimo per voce e pianoforte con Enrico Pieranunzi e la cantante Valentina Ranalli. Dal vivo il duo presenta nuove emozionanti versioni vocali di composizioni originali del pianista romano, in una perfetta simbiosi artistica. In apertura, il trio tutto napoletano composto da Francesco Marziani (pianoforte), Antonio Napolitano (contrabbasso) e Massimo Del Pezzo (batteria) presenta dal vivo i brani dell’album d’esordio, «Troisi», dedicato all’indimenticabile attore e regista. Il concerto sarà anche l’occasione, per gli interessati, di effettuare una visita guidata del museo, che illustra, con percorsi interattivi e accattivanti, per grandi e piccini, la flora, la fauna, la geologia, la storia e le tradizioni presenti nel parco nazionale che circonda il più famoso vulcano del mondo. Sempre al museo del parco Nazionale del Vesuvio è atteso, per il primo dei due concerti al «Pomigliano Jazz», Avishai Cohen. Il bassista, cantante e compositore israeliano proporrà due differenti progetti con due diverse formazioni: il primo concerto, il 23 luglio a Boscoreale, dove presenterà l’ultimo lavoro discografico «Shifting Sands», pubblicato a maggio di quest’anno con il suo nuovo trio che comprende l’eccezionale pianista Elchin Shirinov e la giovane e talentuosa batterista Roni Kaspi.

Ultimo aggiornamento: 21:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche