«Anema e Core» riapre dopo il lokdown: festa a Capri ma senza ballo

Martedì 23 Giugno 2020 di Anna Maria Boniello

Il ruggito del vecchio leone Guido Lembo è tornato a riempire di musica le notti di Capri. Guido, sabato sera, insieme al figlio Gianluigi, ha riaperto i battenti dell'Anema e Core. «È stata una ripartenza all'insegna dell'amicizia», ha commentato il patron del locale che, con Gianluigi, guida la band del locale e assicura il divertimento ai tanti ospiti che nel loro tour vacanziero non mancano di fare tappa all'Anema e Core. Una sosta obbligata per gli habitué di diverse generazioni, e tanti clienti e amici, che non hanno voluto mancare al primo appuntamento con il quale si è dato il via al divertimento notturno sull'isola azzurra. Folla delle grandi occasioni nell'antro canoro caprese che ha visto la tradizionale passerella di vip alla prima serata tra il pubblico rigorosamente distanziato e seduto.

Ad occupare uno dei tavolini centrali l'ex ministro Beatrice Lorenzin con il marito Alessandro Picardi. L'attrice Giovanna Rei protagonista di Un posto al sole frequentatrice fissa dell'isola, Gianluca Isaia lo stilista che ha lanciato nel mondo il Made in Napoli, l'imprenditore con l'hobby della musica d'autore Paolo Fiorillo, la jewelery designer napoletana Rossella Catapano. Sul palchetto, diventato ormai un simbolo internazionale, Guido Lembo e Gianluigi sprizzano felicità per aver ripreso il loro posto. La coppia ha dato vita - con la band - allo show brindando con i loro ospiti all'inizio dell'estate sulle note della migliore tradizione napoletana. Come al solito hit internazionali di successo e pezzi iconici della musica leggera italiana degli anni 90'.
 

 

E non hanno rinunciato all'invito a esibirsi in improvvisati siparietti musicali Fiona Swarovski, la lady di cristallo che ormai potrebbe essere insignita del titolo di cittadina onoraria, e Paolo Fiorillo che ha cantato sul palco uno dei suoi pezzi forti Capri Song scritto con Mogol e Peppino di Capri. Ed ancora in un improvvisato mini show, Dario ed Edoardo Faiella, i figli di Peppino di Capri, tra i giovani frequentatori della Taverna: sono saliti sul palco esibendosi in una versione rock de Il cielo è sempre più blu. L'intramontabile canzone degli anni '70 di Rino Gaetano, il cantautore ricordato per la sua voce ruvida e per la sua l'ironia. A mezzanotte in punto in coincidenza con il solstizio d'estate sono entrati in scena Guido e Gianluigi per imbracciare le loro chitarre infervorando il pubblico seduto.

Tra una canzone e un'altra Guido Lembo, lo chansonnier dell'isola azzurra e inventore di quello che, oltre a essere un locale, è diventato uno stile di vita: «Finalmente siamo ripartiti. Non vedevo l'ora di riconquistare il mio posto sul palco dove mi esibisco ormai da 26 anni. Quando ho creato l'Anema e Core mi ero accorto che la Taverna che proponeva solo musica napoletana non era più al passo coi tempi, l'isola stava cambiando. Oggi il format Anema e Core è pensato anche e soprattutto per il pubblico internazionale, che ama il nostro stile di vita, il nostro modo di fare festa. Anema e core è diventato sinonimo dell'italian lifestyle». E Gianluigi Lembo continua con gli occhi che gli ridono per la gioia: «Questa è un'inaugurazione insolita che coincide con l'inizio dell'estate, sappiamo che sarà un'estate diversa, ma ciò non vuol dire che sarà meno bella della altre. La stagione turistica è partita e Capri si presenta più bella che mai». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA