Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

#WineYourSelf: ecco l'ebbrezza creativa di Wine&TheCity 2022

Mercoledì 1 Giugno 2022 di Salvio Parisi
#WineYourSelf: Wine&TheCity 2022

#enjoyyourself, #loveyourself, #showyourself, ma soprattutto #wineyourself.

Così ha esordito l’altrasera “Wine&TheCity” 2022: l’atteso re-opening della kermesse più amena e longeva della buona partenopeità.

Dopo la lunga pausa pandemica, le ragazze di Di Punto Studio hanno riattivato per la 14esima puntata la modalità “ebbrezza creativa”, loro storico claim, aggiungendo l’hashtag dell’edizione 2022. 

Nel new Palazzo San Teodoro le «Charlie’s Angels extended» 100% made in Naples, com’è stato definito il loro full pink team, hanno inscenato una brillante serata di musica, fine dining, video-arte, performance e moda, ma soprattutto di brindisi e cultura del buon bere: quello sano, consapevole e… perche no? Campano!

Per dare il via al mega-contenitore di eventi che si susseguiranno non-stop dal 6 al 23 giugno, Donatella Bernabò & girls hanno da subito calato la carta “spettacolare”: sì, perchè di bellissimo show s’è trattato.

Dall’ora dell’aperitivo a mezzanotte nei saloni illuminati del Palazzo s’incontrava, si sorrideva, si ascoltava musica, si brindava, si ammirava, si ballava: insomma si tornava finalmente a respirare l’aria e l’atmosfera delle grandi feste nostrane.

Un’ipnotica videoproiezione multicolor all’ingresso, intitolata Lumina, era l’opera in digital-paint e videomapping di Franz Cerami, mentre dai saloni si ammiravano verso le balconate come in una vetrina al contrario i performer della compagnia Funa con lo styling visionario di Dario Biancullo.

 

Ma il vero entertainment è stata la dance: un sorridente Dj Cerchietto, al secolo Ciro Cacciola, ha sfoggiato tutta la sua euforia e know-how in fatto di pezzi evergreen, gold, revival e persino amarcord. Da Kool and the Gang a Donna Summer, da Gloria Gaynor a Cerrone, da KC and The Sunshine Band a Giorgio Moroder, dagli Chic alle Sister Sledge, da Michael Jackson a Madonna, dalla Raffa indimenticabile a Cher e tanto tanto altro… al punto da far esplodere i balli e impazzare i passetti più sfrenati del new-TonyManero Aldo Carlotto o di Francesca Marotta, di Barbara Jodice e Valeria Lombardi, di Licia Granello e Alessia Schisano, Silvia Crucioli, Giustino Purpo e Marina Martino, Irene Bernabò, Francesca Frendo e Alessandro Amicarelli, Claudia Colella, Carmen Cozzolino, Paola Cotugno e Marco Mosca… Mentre tutti si assaggiava e si degustava: le pietanze e i finger dalla cucina del Palazzo, i calici del Consorzio Tutela Vini del Sannio, i drink del Flanagan’s, uno chicchissimo “pane & formaggio” (…e che pane quello di Antonio Rescigno e che formaggi quelli di Carmasciando!) e nondimeno i dessert finali di Pepe Mastro Dolciere.

Ultimo aggiornamento: 20:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA