Il 14esimo Festival del Cinema dei Diritti Umani e Resq: al Maschio Angioino

Il Maschio Angioino ospiterà la conferenza stampa congiunta del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli e della nave umanitaria Resq

Festival del Cinema dei Diritti Umani
Festival del Cinema dei Diritti Umani
Venerdì 25 Novembre 2022, 12:58
3 Minuti di Lettura

Sarà la Biblioteca dell’Istituto di Storia Patria, al 3° piano del Maschio Angioino, ad ospitare, sabato 26 novembre alle ore 11.00, la conferenza stampa congiunta del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli e della nave umanitaria Resq. L’evento è frutto dell’intensa attività del Festival a sostegno, in questi ultimi due anni, del vascello che opera nella zona Sar del Mediterraneo per recuperare naufraghi e disperati migranti, esposti al rischio di annegamento.

Resq è la nave italiana perché, pur battendo bandiera tedesca, è sostenuta da un’associazione che vede al suo vertice, come Presidenti, Gherardo Colombo, ex magistrato di mani Pulite, Luciano Scalettari, giornalista di lungo corso e africanista e Cecilia Strada, responsabile della comunicazione. In queste ultime settimane Resq è stata ancorata nel bacino di carenaggio del porto di Napoli per operazioni di manutenzione e riparazione e a breve sarà finalmente pronta ad affrontare il mare aperto e partire per nuove missioni.

Nelle stesse ore, il Festival del Cinema dei Diritti Umani si avvia alla conclusione di una edizione molto complessa e delicata che ha analizzato il ruolo delle Nazioni Unite e il bisogno di Pace della comunità internazionale. A conclusione della XIV edizione, il Festival è dunque pronto per rivolgere una proposta all’Onu di tutelare le navi umanitarie, spesso ostacolate se non addirittura messe nell’impossibilità di svolgere la loro azione umanitaria da parte dei governi costieri mediterranei, affinché le navi delle Ong possano esporre la bandiera azzurra e non siano colpite dagli abusi di potere delle magistrature locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA