Natale a Napoli, torna in scena ​«La Cantata dei Pastori» di Barra

Mercoledì 11 Dicembre 2019
Torna in scena 'La Cantata dei Pastori - Una luce nella nottè di e con Peppe Barra, liberamente ispirata all'opera teatrale sacra di Andrea Perrucci, al Teatro Politeama di Napoli, da mercoledì 18 a domenica 29 dicembre 2019. Testo di teatro gesuitico, scritto espressamente per contrastare la 'diabolicà Commedia dell'Arte, 'La Cantata dei Pastori'' è, tra versi arcadici e lazzi scurrili, tra lingua colta e dialetto, tra sentimento cattolico e rito pagano, una storia che racconta le traversie di Giuseppe e Maria per giungere al censimento di Betlemme e gli ostacoli che la coppia dovrà superare prima di trovare rifugio nella grotta della Natività.

Nel difficile viaggio vengono accompagnati da due figure popolari napoletane: Razzullo, scrivano assoldato per il censimento, e Sarchiapone, barbiere pazzo in fuga per omicidio. Lo spettacolo cambia ogni stagione, pur mantenendo la sua struttura drammaturgica che affonda le radici tra prosa classica e teatro popolare. In questa edizione le novità riguardano anche le musiche, del Mø Carmelo Columbro, eseguite da un ensemble di undici orchestrali diretti dal Mø Giorgio Mellone.

Oltre 10.000 spettatori all'anno premiano lo spettacolo di Peppe Barra (Razzullo) protagonista, autore e regista. Con lui in scena Rosalia Porcaro (Sarchiapone), Patrizio Trampetti (Cidonio/Diavolo Oste), Maria Letizia Gorga (Zingara/Gabriello), Francesco Iaia (Demonio), Enrico Vicinanza (Ruscellio), Francesco Viglietti (Armenzio), Chiara Di Girolamo (Maria Vergine), Andrea Carotenuto (Giuseppe), Ciro Di Matteo (Diavolo mangiafuoco) e Giuseppe De Rosa (Benino). La Canzone di Razzullo è del Mø Roberto De Simone.
© RIPRODUZIONE RISERVATA