Il mondo della luna al San Carlo Educational

Torna al San Carlo per la Stagione educational 2017 - 2018 il teatro di figura di trasFORMAzioneANIMATA con Il Mondo della Luna, dramma giocoso liberamente ispirato al libretto omonimo di Carlo Goldoni su musiche di Giovanni Paisiello. La regia è di Ciro Arancini (che è anche l’ideatore dell’animazione) e di Claudia Riccardo. Tre date, (da mercoledì 18 aprile a venerdì 20 con due recite al giorno, alle 10 e alle 12) in cui bambini delle scuole materne, elementari, e gli allievi delle scuole medie inferiori potranno assistere a una mise-en-scène che contamina discipline artistiche diverse: pittura, scenografia, clownerie, scultura.  Immagini fiabesche e meravigliose, personaggi buffi e scenari lunari faranno da sfondo all'intrigante storia d'amore tra Ecclitico (un finto astrologo che costruisce un cannocchiale per osservare la luna) e Clarice. Un amore non condiviso dal padre di Clarice, Bonafede, che considera Ecclitico un uomo ricco di scienza ma povero di denaro. Coronare il sogno d'amore però è possibile trasferendosi sul favoloso mondo della Luna dove ci si sposa per amore e non per interesse.
 
trasFORMAzioneANIMATA  è un gruppo di ricerca e sperimentazione che studia diversi linguaggi del teatro di figura, per indagarne le caratteristiche specifiche, rintracciarne la storia e farlo incontrare con altri linguaggi artistici. Nasce nel 2012 a Napoli. Ciro Arancini propone un laboratorio sulle diverse tecniche del teatro di figura, per stimolare approfondimenti e riflessioni sui linguaggi caratteristici di questo teatro, sulle sue regole fondamentali e sul valore artistico e pedagogico. I componenti del gruppo hanno passioni artistiche diverse, spaziano dalla pittura alla scenografia, dalla clownerie al riciclo artistico, dai burattini al decoro, dal teatro d’attore alla scultura. È dalla contaminazione di questi linguaggi che nascono oggetti di scena, simili a delle vere e proprie sculture.
 
Martedì 17 Aprile 2018, 16:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP