Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Teatro Cerca Casa, in scena due spettacoli tra Caserta e Napoli

Venerdì 20 Maggio 2022
Teatro Cerca Casa, in scena due spettacoli tra Caserta e Napoli

Il Teatro cerca casa, la rassegna di spettacoli itineranti nei salotti privati della Campania, mette in scena due spettacoli. Domani, Ciccio Merolla, è in concerto a Caserta alle 18:30 con Solo Suono, nel centro Omniarte.

Lunedì, tocca invece al duo formato da Federica Aiello e Roberto Giordano, che nel salotto di casa Santanelli, alle 18, porta L’arte del sorriso: La Macchietta! «Lo spettacolo di Merolla - commenta Santanelli- è un concerto di sonorità capace di liberarsi della dimensione temporale, al punto da suggerire allo stesso tempo atmosfere arcaiche e avveneristiche. La macchietta è un collage di scenette che intende (e ci riesce) riportarci ai tempi d’oro dell’avanspettacolo». La ricerca sonora di Ciccio Merolla spazia lungo la strada del Mediterraneo, il percorso d’acqua che unisce terre diverse per lingua, religione, storia, ma vicine perché figlie dello stesso mare.

«Il progetto Solo Suono - spiega Merolla - non è solo un semplice concerto di percussioni e voce, ma è Il battito del cuore che è il primo suono che un essere umano ascolta ancora prima di nascere: come un tamburo racchiuso all’interno del petto, il cuore scandisce il ritmo della vita. Non a caso gli strumenti a percussione, sono i primi strumenti musicali conosciuti, presenti anche presso le culture più primitive proprio per questo». Merolla dà vita a un linguaggio universale che, libero dalla parola, è capace di raggiungere uomini di ogni tempo e ogni luogo. Il punto fermo di tutto il discorso musicale è composto dalle sue radici partenopee che, dando vita a un concerto etno-drum, raccontano in musica i vicoli, i profumi e la vita della città.

Città che si mostra in tutta la sua contemporaneità, pur restando fortemente attaccata alle sue tradizioni e alla sua storia. Scritto e diretto da Roberto Giordano, lo spettacolo L’arte del sorriso: La Macchietta, lo vede protagonista con Federica Aiello con cui fa coppia in scena e nella vita reale. «Protagonista Napoli e le radici della sua comicità – spiega l’attore e regista - che nel tempo, da Petito a Scarpetta, da Maldacea a Totò, da Viviani a Taranto, da Eduardo a Santanelli, ha arricchito la nostra cultura, ha influenzato il nostro modo di vivere, sempre così unico, stravagante, originale». Tra battibecchi e numeri comici, si raccontano storie umoristiche tutte partenopee, personaggi strambi, caricature, che tanto hanno divertito, e intrattenuto, i nostri cari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche