Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Al Teatro CorteSe arriva «La fine del mondo - Concerto per Charles Aznavour» con Gianni De Feo

Mercoledì 27 Aprile 2022
Al Teatro CorteSe arriva «La fine del mondo - Concerto per Charles Aznavour» con Gianni De Feo

Terzo appuntamento al Teatro CorteSe per la rassegna «Tradimenti». In scena nello spazio di viale del Capricorno, venerdì 29 aprile alle 21 arriverà l'attore e cantante Gianni De Feo con lo spettacolo di Roberto Russo «La fine del mondo- Concerto per Charles Aznavour». Un mini cartellone, quello proposto dallo spazio dei Colli Aminei che, con la direzione artistica di Giuseppe Giorgio, continua a gettare un fascio di luce sulla drammaturgia di un autore come Russo, inserito anche nella programmazione del prossimo Campania Teatro Festival.

«La Fine del Mondo - scrive l'autore nelle sue note - è stata annunciata dal telegiornale e la notizia non era nemmeno tra i titoli più importanti. Era dopo lo sport. Prima della sigla. Lo speaker stava quasi per chiudere poi gli hanno passato un foglio: “Notizia dell’ultima ora. Fra 7 giorni, alle 13,40, sarà l’ultimo giorno del mondo... Era questa l’ultima notizia, vi auguro buona serata...” Sigla. Pubblicità. Monsieur Equilibre, stravaccato, come ogni sera sul proprio divano, totem di una vita abitudinaria e senza lampi, è basito. Si aspetterebbe scene di disperazione ed isterismo ma, tutto tace. Il nostro protagonista si rende conto che la vita scorre come al solito. Nessuna manifestazione di panico.» 

Video

«Nessuna ressa per accaparrarsi i generi di prima necessità. Lui si sarebbe aspettato masse enormi inginocchiate in tutte le piazze del paese per implorare la Salvezza a qualche Divinità, invece, niente. Lo stesso traffico, le stesse file, la gente affolla come sempre i centri commerciali, i cinema, i ristoranti...Ecco, la gente...nessuno ne parla... Ma cosa sta davvero per finire? La Fine del Mondo che Monsieur Equilibre ha sentito annunciare, che “fine” è per davvero...? “La Fine del Mondo” è un’allegoria teatrale sul potere rivoluzionario ed “eversivo” dell’Amore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA