Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Brividi d’Estate 2022 all'orto botanico: torna l'evento che mette in scena storie di vite coraggiose

Martedì 28 Giugno 2022
Brividi d’Estate 2022 all'orto botanico: torna l'evento che mette in scena storie di vite coraggiose

“Per ogni minuto che teniamo gli occhi chiusi perdiamo sessanta secondi di luce”. E’ da questo perseverante pensiero che ha preso vita il programma di “Brividi d’Estate 2022”, ventunesima edizione della storica rassegna organizzata da “il pozzo e il pendolo teatro di Napoli” che, da venerdì 1 luglio 2021 alle ore 21.00, tornerà ad animare, con le sue storie, l'affascinante cornice del Real orto botanico di Napoli.

Per circa quaranta giorni, fino a sabato 6 agosto, il parco più bello di Napoli si trasformerà nel più magico dei teatri immersi nel verde, con un viaggio nelle storie che abbiamo amato di più. Il progetto di questa ventunesima edizione nasce dalla consapevolezza che le difficoltà di questo viaggio alla volta della sospirata “normalità” possono essere superate solo ragionando come un equipaggio. Persone diverse, con storie e ruoli diversi, consapevoli che solo lo sforzo comune può condurre alla meta.

«Una splendida isola felice il nostr orto botanico - sottolinea Annamaria Russo - che da oltre vent’anni abbiamo la fortuna di abitare e che, dopo un periodo così difficile, ritenevamo un dovere morale, oltre che una gioia infinita, poter di nuovo condividere con chi, come noi, ha attraversato la tempesta cercando terra all’orizzonte. Compagna di viaggio è la determinazione a riaprire gli occhi, serrati dalla paura e le incertezze di questi anni, e provare, insieme ai compagni di viaggio di sempre e a quelli nuovi, a fare rotta verso le prime luci».

Ad aprire la rassegna, venerdì 1 e sabato 2 luglio, sarà "Vipera" di Maurizio de Giovanni. La storia di un  assasinio egli intrighi del caso. Giovedì 7 luglio, teatro dell’Osso presenta “Controvento” quattro anime pronte a mettersi a nudo per raccontare le loro personali esperienze. La rassegna proseguirà, venerdì 8 luglio, con il primo appuntamento de“ La cena con delitto”, il murder party nello scenario del Real Orto Botanico. Sabato 9 e domenica 10 luglio, sarà la volta di “A te”, aveva ventisette anni Masaniello, faceva il pescatore e vendeva il pesce al mercato. In dieci giorni riuscì a regalare un sogno ai napoletani. Un sogno bello da far paura, tanta di quella paura che i suoi concittadini decisero di distruggere il sogno e quel folle che aveva permesso loro di sognarlo.

La terza settimana di programmazione avrà inizio, mercoledì 13 luglio, con “Sottosopra”  il racconto di come il mondo si è ribaltato nell’anno 2020. Giovedì 14 luglio, sarà in scena “La notte dei racconti magici”. Una favola magica e misteriosa accompagnata dalla musica e dal ritmo, dalle maschere e dalla forza di un racconto che affonda le radici in un mondo lontano che sopravvive, per fortuna, in eventi rari ma preziosi. In scena, venerdì 15 luglio, “Donne in canto”, un percorso cantato e recitato, dei personaggi femminili che nei suoi 44 anni di carriera ha interpretato Antonella Morea. Sabato 16 luglio, “Novecento”, una fiaba struggente, amara, dolcissima. La storia di un pianista eccezionale, capace di suonare una musica meravigliosa, una musica che non esiste da nessun'altra parte che non sia l’oceano. Un viaggio tra le paure e le’insicurezza, “I giorni dell’abbandono” di Elena Ferrante in scena domenica 17 luglio.

Ricca di appuntamenti la quarta settimana di programmazione, che prenderà il via mercoledì 20 luglio con “Adolf prima di Hitler”, uno squarcio di vita intima, destinata a divenire pubblica, e letale. Il corso della storia, forse, sarebbe cambiato radicalmente. Sarebbe bastato uno sguardo ricambiato, una coraggiosa intesa. Giovedì 21 luglio, “Le donne sono mostri” mentre venerdì 22 luglio ci sarà il secondo appuntamento di "cena con delitto". In prima assoluta, sabato 23 e domenica 24 luglio, “Circe di Madeline Miller”. La Circe che scivola fuori dalle pagine di Madeline Miller  è una creatura con una potenza scenica dirompente. Un personaggio che trasforma le parole in sangue, sudore e carne.  Un’eroina senza tempo che reclama di essere ascoltata. 

Video

La quinta settimana di programmazione proporrà, giovedì 28 luglio, lo spettacolo “Novella e le altre”, le antiche mime di Pompei attraverso un linguaggio innovativo, per riportare in vita emozioni antiche, fatte di passione ed eros che riemergono, per la prima volta, dalle ceneri sotto cui, in quella notte del 79 D.C,  li ha sepolti il Vesuvio. Sabato 30 e domenica 31 luglio, la rassegna proseguirà con “Cent’anni di solitudine”. Due appuntamenti nell’ultima settimana di programmazione, che proporrà, venerdì 5 agosto, “Farsescamente”. La farsa usa il paradosso per mostrarci l’uomo, le sue meschinità, i suoi drammi quotidiani che non possono non indurci a un sorriso grazie al quale arriviamo alla maggiore conoscenza di noi stessi.

La rassegna Brividi d’estate 2022 terminerà, sabato 6 agosto, con il terzo ed ultimo  appuntamento in programma de “La cena con delitto”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA