Tornano gli spettacoli sulla zattera di Teatro alla Deriva

Lunedì 21 Settembre 2020 di Alessandra Farro
Teatro alla deriva, la rassegna che trasferisce il palcoscenico su una zattera, torna alle stufe di Nerone a Bacoli per la nona edizione, il 22, il 25 e il 29 settembre, alle 20.30, sotto la direzione artistica di Giovanni Meola ed Ernesto Colutta, nel pieno rispetto delle restrizioni dettate dal Covid-19.

«In un anno così particolare, abbiamo provato a creare un cartellone sui generis, con tre proposte assai diverse. Il debutto è affidato a uno spettacolo di burlesque, genere poco frequentato nel nostro Paese ma che ha, qui a Napoli, vere eccellenze come Floriana D’Ammora, che firma questo show, grazie ad un alto tasso di ironia e di grazia scenica. Il secondo appuntamento sarà un concerto teatrale di musica elettronica: parole e suoni, tanti e ricercati, per una novità partorita da una musicista, La Claud, che alterna da un po’ la chitarra al computer e ai campionatori. A chiudere, una drammaturgia contemporanea, segno distintivo della rassegna. La scelta è caduta su una rivisitazione in napoletano di un testo di Genet, firmata da Fabio Di Gesto, giovane autore di spessore. Una potenza archetipica per un gioco al massacro tra due donne», spiega Giovanni Meola.
 


Qui il programma:

Martedì 22 Settembre – Burlesque Cabaret Napoli
“LA PETITE REVUE” (Burlesque Show)
regia | Floriana D’Ammora
con | Marlon Dietrich – Fanny Damour – Grace Heart – Medusa – Rudinì
 
Venerdì 25 Settembre – La Claud
“ABOUT VEGA” (racconti trip-hop dall’universo)
concerto teatrale di musica elettronica e parole
testi - voce narrante | Alessandra Coccia
 
Martedì 29 Settembre - Ri.Te.Na.
“’E CAMMARERE”
drammaturgia - regia | Fabio Di Gesto
con | Francesca Morgante – Maria Claudia Pesapane
 
info e prenotazioni | infoteatroalladeriva@gmail.com - 081 8688006 © RIPRODUZIONE RISERVATA