Chanel Cruise 2020-21, il set di Capri ricostruito nell'atelier di Parigi

Martedì 9 Giugno 2020 di Mariano Della Corte
E' stata presentata ieri alle 12, on line, la sfilata Chanel Cruise 2020-2021. C'erano grandi attese a Capri per la maison francese che avrebbe utilizzato vari spazi dell'isola per una collezione dalle tinte mediterranee, ispirata allo stile beachwear delle dive anni '60, ma il palcoscenico è stato diverso. Così la maison francese ha ricreato una “Balade en Méditerranée” (una passeggiata nel Mediterraneo), questo il titolo del defilé, all'interno dell'atelier in 31 rue Cambon, a Parigi.

Le atmosfere fiabesche di Capri con le maioliche e i ballatoi della Villa Lysis, un capolavoro liberty di inizio '900, ricostruiti come sfondo e con tramonti digitali, perfino il vesuvio in sottofondo. Sarà questo il destino delle collezioni di moda al tempo del Covid-19? Chi può dirlo, intanto il messaggio è arrivato.
 
 

Ovviamente all'interno della sfilata trasmessa in diretta, proprio ieri, non ci trovavamo a Capri ma le tinte, i look e le atmosfere apparse in piccole preview su Instagram, con gli scatti di Karim Sadli, sembravano proprio riportarci all'isola mediterranea, icona del glamour e dello stile.

Come ha dichiarato a Vogue, la stilista e autrice della collezione Virginie Viard: "Inizialmente avevo in mente Capri, ma non siamo riusciti a causa del blocco. Quindi abbiamo dovuto adattarci: non solo abbiamo deciso di utilizzare tessuti che avevamo già, ma la collezione, più in generale, si è evoluta verso un viaggio nel Mediterraneo... Le isole, il profumo dell'eucalipto, le sfumature rosa della buganvillea. Ha un'allure libera e rilassata ispirata alle leggendarie attrici degli Anni'60, quando andavano in vacanza in Costa Azzurra e in Francia”.

Chiare ispirazioni della collezione risultano infatti il mare, i fiori, la vegetazione rigogliosa. Con un video che ci regala 'una passeggiata nel Mediterraneo' tra capi beachwear, l'iconico tailleur della maison ed anche pezzi swimwear, dallo stile molto minimale. Il mood marinière ci porta indietro fino ai tempi di Coco Chanel. E tutta la freschezza dell'estate si palesa in leggeri abiti fluttuanti con ruches plissettate, in luminosi capi lurex, top minuscoli e aderenti o fluttuanti da abbinare nel primo caso a bianchi tailleur, nel secondo a pantaloni di denim dalla silhouette Seventies style.

Tra i must-have, cardigan e casacche lunghe abbinate a micro shorts. La cintura si indossa sulla pelle, come un gioiello. Tra i capi pezzi semplici e trasformabili, perfetti per il viaggio. Tra i pezzi cult: gli occhiali da sole con visiera. Questa collezione, come spiega la stessa maison, è stata concepita per viaggiare con "un guardaroba che può essere portato in una valigetta, una shopper o una borsa ricamata". Molti capi sono multiuso e facili da indossare: le gonne lunghe diventano abiti senza spalline se tirate su, le giacche lunghe in chiffon nero possono essere indossate di giorno sopra un bikini a triangolo, o di notte con un top a fascia ricamato e jeans.
  Ultimo aggiornamento: 16:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA