La discarica dei veleni diventa un'installazione artistica

Mercoledì 11 Dicembre 2019
La discarica dei veleni, la Resit, diventa arete grazie agli studenti. Sabato (14 dicembre 2019 )proprio nell’area RESIT il Liceo Artistico Statale di Napoli presenterà i primi risultati del progetto RE(S) - NATURAE – SIT  installazioni site-specific realizzate dagli alunni dello storico istituto sotto la guida dei docenti Luigi Pagano, Fortuna Miranda, Luisa Maglio, Angelo Montefusco, Michelangelo Riemma, Silvana Sferza, Luigi Storoni con il coordinamento di Lorella Starita.

Una Nike interamente realizzata con materiali di riciclo sarà collocata su una delle due collinette, a simbolo di vittoria della terra mentre parte dei declivi sarà ricoperta dagli studenti con teli lavorati con immagini di forte impatto, percepibili sia orizzontalmente che dall’alto, e con sistemazione di pietre e manufatti; contemporaneamente un volo di aquiloni, anch’essi portatori di messaggi, “libererà” pensieri e speranze 

Non a caso , spiegano gli organizzatori, l'iniziativa viene significativamente proposta alla scadenza del mandato del dott. Mario De Biase che è stato il visionario e caparbio artefice della trasformazione della discarica in un parco e rappresenta la prima testimonianza di un lavoro  “in corso d’opera” che continuerà a svolgersi lungo tutto l’anno scolastico perfezionandosi e arricchendosi di nuovi contributi come sarà documentato da pannelli dedicati ai progetti in essere. 

I docenti coinvolti nel progetto sono Luigi Pagano, Fortuna Miranda, Luisa Maglio, Angelo Montefusco,      Michelangelo Riemma, Silvana Sferza, Luigi Storoni con il coordinamento di Lorella Starita. Il Dirigente scolastico ė Antonella Giugliano Ultimo aggiornamento: 12:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA