CORONAVIRUS

Nilufar Addati: chiacchiere dal sofà e consigli anti-noia: «Io resto a casa»

Martedì 31 Marzo 2020 di Salvio Parisi
Nilufar Addati: chiacchiere dal sofà e consigli «anti noia» ​​
#IoRestoACasa

Il “tempo interiore”, quello con noi stessi e i più cari, quello che difficilmente riusciamo a scavarci e dedicarci. Un tempo di riflessioni e condivisione: uguale per tutti, senza appartenenze, credo politico, ceti, razze, religioni o provenienza.

Siamo e restiamo tutti a casa e allora braccia e neuroni in moto per le più disparate iniziative, dai must casalinghi alle trovate passatempo o solo piacevolmente oziose.
 
«Da sofà a sofà», incontro al telefono con Nilufar Addati: papà partenopeo e madre persiana, conosciuta dal piccolo schermo per Temptation Island, influencer (anzi “non” influencer, come si definisce in un’intervista per Freeda) d’istanza a Roma con quasi un milione e mezzo di follower, ai quali oltre che di passioni come moda & beauty, cucina & viaggi, parla tanto di attualità, ecologia e prevenzione.

Tra i progetti che le stanno più a cuore c’è sicuramente ADMO (Ass. Donatori Midollo Osseo), di cui dialoga spesso, mostrando in prima persona come avviene la tipizzazione.
 

 
 
Allora Nilufar,
Il lockdown sempre più severo e restrittivo ci obbliga a casa: nessuna scusa e nessuna eccezione. Se il mondo dello spettacolo rinvia ogni rappresentazione e quello della tv riduce al minimo trasmissioni di servizio, informazione e live entertainment, allora lo smart working domestico diventa una possibilità o ancor più un’opportunità.
Tu come stai utilizzando questo tempo di stand-by per lavori e progetti professionali?

Sono piuttosto fortunata: lavorando sui social riesco a fare una parte di quello che facevo prima, ci stiamo preparando a ripartire con nuove idee e progetti, naturalmente è limitante, viaggio molto per lavoro ed è saltato tutto!
Ma sono fiduciosa che tutto andrà per il meglio quindi mi sto concentrando e sto facendo lavorare la mente per il futuro!

Ma fuori dalle attività del tuo quotidiano professionale, come stai riorganizzando il tempo domestico, quali sono le dinamiche del tuo #iorestoacasa?
Divido la giornata tra lavoro, chiacchiere, film, documentari e la cucina, che rimane una delle mie più grandi passioni.
 
In quanti a casa e come si dividono compiti e mestieri o si condividono spazi e relax?
Stiamo facendo una quarantena qui a Roma in 6, tra amici e colleghi: ci siamo trovati insieme quando il governo ha consigliato di evitare spostamenti e quindi abbiamo deciso di vivere insieme questa quarantena.
Essendo in compagnia il tempo passa abbastanza veloce.
 
Tra le cose che non facevi da tempo o non hai mai fatto quale sicuramente svetta nella tua giornata?
Sono da sempre una persona molto curiosa, mi piace imparare, qualsiasi cosa.
Il mio modo preferito per imparare cose nuove è guardare documentari, di ogni genere!
Quindi approfitto di questo tempo per imparare più cose possibili!
 
Home-fitness: sei yoga, corpo libero, cyclette, pilates, tappeto o…?
Sono... divano!
Per lavoro mi sposto spesso ed essendo una pigrona quando posso riposo.
In questo periodo particolare però ho cominciato a praticare yoga ci sono tanti video online e non pensavo, ma è faticoso!
 
…E cosa per pigrizia?
Per pigrizia decisamente Instagram! Ma sono di parte...
 
In questo momento fornelli & tavola sono la migliore attività degli italiani: chi è lo chef di casa e quale la pietanza da applauso degli ultimi giorni?
Lo chef di casa sono io: toglietemi tutto ma non i fornelli!
Qualche giorno fa ho preparato una bella pasta e patate «azzeccat’ azzeccat’», come diciamo all’ombra del Vesuvio!
 
Telefono & videochiamate: più per sentire la famiglia o più per chiacchiere e compagnia
con gli amici?

Direi entrambi! Ho la fortuna di passare questa quarantena in compagnia, quindi mi sto rifugiando molto poco nel telefono: sento tutti per piacere e per rimanere aggiornata!
 
A questo proposito: web e social, quanto e quando?
Quanto? Non tantissimo…
Mi sto un po’ disintossicando e non mi dispiace per niente: ogni tanto ci vuole. In fondo è un momento di riflessione per tutti.
Aggiorno quotidianamente i miei amici (anzi gli “amisci”, come li chiamo io) virtuali su quello che faccio o che mi passa per la testa. Ogni tanto anche qualche ricetta!
 
Parliamo di tv, lettura e musica:
>  quali sono le tue scelte televisive irrinunciabili?
in questo momento serie tv e documentari, anche se sono tanto appassionata di cinema…
>  cosa preferisci leggere in un pomeriggio libero?
in questo momento leggo molti articoli, la mente viaggia veloce e non riesco a rifugiarmi in un bel libro; però grazie per lo spunto: proverò…
>  la musica che ascolti in relax, i tuoi interpreti o la tua band e qualche brano del cuore?
musica? mi piace molto l’ultimo album di Justin Bieber; c’è stato un ritorno all’r&b, molto interessante; poi musica classica: vi consiglio l’ascolto di “Arrival of the birds”…
 
La tua mini-lista di titoli tiramisù tra film o serie tv.
Beh tra qualche giorno uscirà la nuova stagione de La Casa di Carta: consiglio la visione a tutti! In questo momento mi sento di consigliare grandi classici: Grey’s anatomy, Game of Thrones, Lost e Sex and the City per quello che riguarda le serie tv.
Tra i film invece suggerisco il mio preferito: La migliore offerta di Tornatore, un capolavoro!
 
Solidarietà e volontariato: cosa e come si può fare da casa?
Si può e si deve essere d’aiuto: ognuno secondo le proprie possibilità!
Ho parlato molto sul mio profilo di alcune raccolte fondi e le ho personalmente sostenute.
In questo momento, per chi può, consiglio di fare una donazione all’ospedale più vicino.
O magari lasciare una spesa “sospesa”, come noi napoletani abbiamo sempre fatto col caffè!
 
Viaggiare con l’anima, evadere o esprimere, immaginare o liberarsi: si può fare tra quattro mura?
Certo che si può: quello che è rinchiuso nelle quattro mura di casa, ed è bene che sia così, è solo il corpo! La mente viaggia, sempre, per fortuna. E può andare anche molto lontano! Sta a noi capire come fare: è un processo intimo e profondo.
Abbiamo finalmente il tempo per imparare a conoscerci un po’ di più…
 
E ora per concludere una tua ricetta «anti-noia» con cui distrarsi dall’ansia coronavirus e dal clima rallentato di queste giornate.
Per primo ricordo a tutti di comprare gli ingredienti per la pastiera la prossima volta che uscite a fare la spesa: farina, strutto, grano, ricotta, uova, canditi e tutti gli aromi!
Insomma, non servo di certo io a fare la lista della spesa, ma se qualcuno di voi non l’ha mai preparata questo è l’anno giusto per cominciare!
Sul mio profilo Instagram, ho descritto nelle storie in evidenza tutti i passaggi e la ricetta per prepararla.
Era una ricetta segretissima, della bisnonna: ora segretissima non è più, ma è sempre un pezzo del mio cuore!
 

Ultimo aggiornamento: 16:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA