Tiki cocktail, spopolano i drink dalla miscelazione esotica nelle mug maori

È il trend dell’estate. Un bicchiere di ceramica a forma di pappagallo o di qualche totem tribale e un drink a base di Rum e frutta tropicale. Si chiamano Tiki cocktail e sono i drink dalla miscelazione esotica che evocano terre lontane e paradisi tropicali. Sono a base di Rum, succo di mango, pompelmo, lime, passion fruit e molto altro. Arrivano dai mari del sud, dalla Polinesia (Tiki è una parola primordiale polinesiana), dai Caraibi e dalle Hawaii, fino all’isola di Pasqua; negli anni Trenta si diffusero negli Stati Uniti e dopo un lungo oblio sono tornati di gran moda anche in Italia. Da Milano a Napoli impazzano dunque le mug dalle sembianze Maori e ora a Bacoli ha aperto anche il primo Tiki&Cocktail bar della costa, all’interno del nuovo Labelon Beach Club sulla Spiaggia Romana.

Lo scenario è quello giusto: ciuffi di palme, mare e piscina. Dietro il bancone di legno bianco ci sono i bartender coordinati da Luigi Palumbo, giovane professionista napoletano della mixology. «I Tiki cocktail sono i drink per i sognatori dei paradisi tropicali - spiega - l’alcol c’è ma si percepisce appena, la frutta è protagonista e rimanda per colori e profumi a luoghi di evasione». Da qui il grande successo. La miscelazione segue regole precise, gli ingredienti sono tanti: Rum innanzitutto ma anche sciroppo di cannella, Curaçao, liquore di Pimento, menta, vaniglia, noce moscata, pepe rosa e altre spezie. «Il Death Head, a base di Jamaican e Gold Rum e lime, è una miscela ricca di Rum invecchiati alla quale si aggiunge un mix di sciroppo di mandorla, zenzero, chiodi di garofano e lime», spiega Palumbo.

Nella cocktail list del Tiki bar di Labelon ci sono anche drink che hanno una miscelazione di distillati giovani dalla struttura semplice a base di  frutta fresca e pestati, tipicamente tropicali come Hell Boy a base di Mezcal, liquore Passion Fruit e succo di mango. Colorati, guarniti di fette di arancia, ananas, guava o cocco, sono i cocktail dell’estate: vitaminici e gioiosi, da bere in pareo sul mare, ma anche in città, al Flanagan di via Poerio ad esempio, serviti in tazze dalla forma di teschio.
 
Martedì 25 Giugno 2019, 11:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP